Alunni “concertisti” e “artisti” alla “Montessori-Mascagni” di Catania

Concerto musicale contro il disagio scolastico, rappresentazione teatrale anti-bullismo e consegna attestati, a coronamento di un Anno scolastico pieno di soddisfazioni per alunni, genitori ed insegnanti dell'Istituto scolastico del quartiere “San Leone”

Alunni di scuola media “concertisti” e “artisti” per un giorno, contro il disagio scolastico della “dispersione”, in concomitanza con la chiusura d'Anno scolastico. Un caleidoscopio di attività multicolori e dal multiforme ingegno organizzativo, ha caratterizzato la lunga giornata di chiusura d'Anno scolastico al Comprensivo “Montessori-Mascagni” di Catania, con manifestazione musicale, attività teatrale “anti-bullismo”, partecipazione ad attività anti-dispersione con stand in un centro commerciale, cerimonia di premiazione con svariati attestati per dare risalto alle eccellenze fra i banchi di scuola. L'istituzione scolastica ad indirizzo musicale di via Di Gregorio, “ha dato prova di saper impiegare le nostre risorse umane - ha illustrato il dirigente scolastico dell'Istituto, durante la manifestazione di fine Anno, preside Angelo D'Agosta - in maniera ottimale e variegata, attraverso l'incremento di un tempo-scuola di qualità, per contrastare ogni possibile forma di disagio, tenendo impegnati il più possibile i nostri ragazzi del quartiere di San Leone, fra le nostre mura scolastiche in attività curricolari ed extra-curricolari, in lezioni di strumento musicale, laboratori ed attività creative ed educative”. Ed è così, che l'affollata kermesse finale, fra alunni-attori in miniatura e genitori entusiasti al sèguito, a coronamento delle attività didattiche “targate” 2018/19, ha visto gli alunni della Secondaria di I grado del “Comprensivo” concludere il progetto laboratoriale “Per un teatro contro il bullismo”, con “la messa in scena di una piccola pièce teatrale - hanno commentato le insegnanti-ideatrici del lavoro, professoresse Agata Petrosino, Cinzia Proetto e Anna Amenta -, ossia un percorso laboratoriale sul palcoscenico del nostro teatro scolastico, che ha avuto come obiettivo principale quello di sensibilizzare i ragazzi, attraverso l’arte del teatro, sul fenomeno del bullismo, al fine di promuovere una cultura del rispetto e dell’accettazione di sé e dell’altro, così come di prevenire le diverse forme di prevaricazione e intolleranza”. “Un'esperienza questa - continuano le docenti -, che ha permesso ai ragazzi di conoscere il linguaggio teatrale, di sperimentarsi in un rapporto creativo con il loro corpo e di provare nuove modalità comunicative, acquisendo una maggiore conoscenza di sé stessi e delle loro capacità relazionali”. Lo spettacolo, nello specifico, ha visto la messa in scena di due sketch che raccontano due storie diverse ma tristemente uguali fino a formare un unico racconto i cui protagonisti sono adolescenti che, seppur in circostanze diverse, vivono sulla propria pelle il dramma del bullismo. "Abbiamo creduto molto in questa esperienza - concludono le insegnanti -, perché riteniamo che il teatro abbia una grande valenza educativa e possa costituire un’opportunità di crescita e di riscatto culturale e sociale per i nostri ragazzi”. “Questo spettacolo - ha aggiunto la vicepreside dell'Istituto, prof. Maria Disma -, tra le altre cose, ha voluto avere l’ambizione di suggerire riflessioni e di accendere i riflettori, su un tema che riguarda non solo bulli e vittime, ma la società nella sua interezza”. Il ricco programma di iniziative ospitate presso il teatro della “Montessori-Mascagni”, ha visto come seconda tappa, l'esibizione musicale degli alunni dell'orchestra della Scuola media: “Nonostante i concorsi vinti e le esibizioni fatte durante l'anno - chiarisce l'insegnate di violoncello Chiara D'Aparo -, quello del saggio di fine anno è un momento emozionante, un banco di prova su cui cimentarsi per i nostri alunni. Sebbene un po' tesi nei minuti iniziali, i ragazzi hanno dato prova di abilità e concentrazione, attitudini non irrilevanti per i giovani di oggi. Il nostro istituto accoglie un'utenza più che mai eterogenea e la scuola, grazie alle sue attività, con la musica in primis, offre opportunità di crescita personale e di sviluppo culturale”. Ed ecco i nomi, dei “concertisti” in erba. Violoncelli: Gabriele Platania, Mirko di Salvo, Mario Giuffrida, Noemi Manara, Jessica Di Bella, Federico Aiello, Marco Campanello, Roberta Monte, Giovanni Catania; violini: Agatino Scuderi, Sebastian Speciale, Emanuele Alecci, Alessandro Di Grazia, Amir Kebaili, Aurora Ambra, Desiree Mannino; batteria: Francesco Procaccianti; flauti: Naomi Famà, Marika Contarino, Davide Anastasi, Riccardo De Salve, Sofia La Delfa, Gabriele Cona, Gabriele Dell'Acqua, Davide D'Aquino; pianoforti: Nikolas Darie, Carola Carena, Riccardo Monte, Maria Marino, Martina Pitara, Giulia Cambria, Sofia Bonnici, Gessica Mangano. Insegnanti: Giorgio Barbagallo (pianoforte), Samantha Fidanza (violino) e Maurizio Burzillà (flauto). All'interno della manifestazione, si è anche provveduto alla consegna degli attestati relativi alle attività e ai progetti realizzati nel corso dell'anno scolastico giunto al capolinea. “Con grande soddisfazione da parte nostra - hanno commentato a fine giornata, le docenti d'Inglese Rossana Guida, referente del progetto, e Anna Maria Vizzini, che ha curato la preparazione degli alunni -, abbiamo consegnato gli attestati per il conseguimento della certificazione Trinity di Lingua inglese, di livello iniziale e base, a conclusione del Progetto di Potenziamento di Lingua Inglese, inserito nel “Ptof” d'Istituto e nel Piano di miglioramento dell’Offerta formativa, finalizzato allo valorizzazione delle eccellenze”. “Devo dire - ha concluso la prof. Guida -, che gli alunni hanno partecipato con entusiasmo alle attività svolte in orario extra-scolastico, conseguendo eccellenti risultati; conseguendo una certificazione spendibile sia nel mondo del lavoro che per il proseguimento degli studi”. Ecco i nomi dei 13 alunni di scuola media, neo “madrelingua” inglese “certificati”, a cui si vanno aggiunti i 26 bambini della Scuola primaria: Zioxini Pitas Acopiado, Simone Silvano Bonardi, Carola Carena, Angelo Marco Costantino, Davide D’Aquino, Emanuele Giuffrida, Gessica Agata Mangano, Desiree Mannino, Maria Marino, Dalila Laura Messina, Roberta Monte, Riccardo Monte e Lucrezia Agata Strano. Infine, “nell'ambito delle attività relative alla dispersione scolastica promosse dall'Osservatorio d'area numero 3 - ha concluso il dirigente scolastico Angelo D'Agosta -, il nostro Istituto è stato presente presso il Centro Sicilia con uno stand nell'area esposizioni, con la nostra orchestra che si è esibita sul vicino palco nelle scorse ore; inoltre abbiamo organizzato laboratori di arte e scienze”. I laboratori, sono stati curati dalle seguenti insegnanti del “Comprensivo”: professoresse Anna Amenta (coordinatrice attività), Chiara D'Aparo (direttrice d'orchestra), Nerina Longhitano (laboratorio d'Arte) e Francesca Stagno (laboratorio Scienze).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento