Scuola

Dispersione scolastica a Catania, Drago: "Quadro sconfortante"

La senatrice è intervenuta per chiedere interventi decisi al ministero dell'Istruzione

La senatrice Tiziana Drago, di Popolo Protagonista, è intervenuta per denunciare l'emergenza dispersione scolastica nel Mezzogiorno. La notizia odierna di 15 genitori denunciati a Catania dalla Polizia è soltanto l'ennesima avvisaglia di una situazione ampiamente diffusa.

“Bambini dai 7 ai 15 anni che non seguivano le lezioni e 15 genitori denunciati a Catania: una notizia sconfortante e avvilente. Una notizia che meriterebbe un intervento netto, forte e deciso dal Ministro dell'Istruzione. Stiamo letteralmente perdendo una generazione che rimarrà – specie nel Mezzogiorno d'Italia – ai margini", ha detto la senatrice.

Poi ha proseguito:"I tassi di evasione scolastica in Sicilia sono copiosi e non è un caso che anche il tasso di disoccupazione giovanile sia elevatissimo. Che futuro stiamo costruendo per i nostri figli? Occorre un immediato potenziamento del sistema educativo, occorre fornire tutte le famiglie degli strumenti necessari alla crescita armonica dei futuri cittadini, non solo in termini digitali, occorre condividere e rispettare il patto educativo alunno-scuola-famiglia, un contratto che va potenziato da un patto con tutte le agenzie educative in gioco, comprese quelle territoriali. Non possiamo delegare alle forze dell'ordine – che svolgono un lavoro immane per garantire la nostra sicurezza – il compito in primis dev'essere della famiglia, è vero, ma va supportata in toto. Aiutiamo i ragazzi, aiutando le famiglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dispersione scolastica a Catania, Drago: "Quadro sconfortante"

CataniaToday è in caricamento