Scuola, “Grease” di scena a Misterbianco contro la povertà educativa

L’arte scenica messa al servizio della comunità e della solidarietà, come strumento di crescita e di educazione grazie ai docenti ed al personale Ata dell'Istituto “Padre Pio” di Misterbianco, col ricavato andato in favore di “Save the Children”, associazione che da anni lotta contro la povertà educativa

Uno spettacolo musicale affollato di genitori e alunni, una magia colorata, all'insegna del ballo anni '70, un inno spensierato ai primi amori indimenticabili dell'adolescenza, tra ciuffi ribelli impastati di brillantina, fra giubbotti di pelle e gonne sbarazzine, nel ricordo dell'indicabile pellicola musicale interpretata sugli schermi dai mitici attori John Travolta e Olivia Newton-John. Grazie all'allestimento del musical “Grease”, continua sulla scia della diffusione di valori alti, quali l'uguaglianza di opportunità formative ed educative, la solidarietà e la collaborazione fra agenzia educativa ed associazionismo benefico, l'Istituto comprensivo “Padre Pio” di Misterbianco, che in occasione dei suoi primi 40 anni d'attività scolastica sul campo, in zone periferiche di frontiera, quali le frazioni misterbianchesi di Lineri e Montepalma, si è fatto promotore di un'iniziativa di solidarietà, mettendo in scena presso il vicino auditorium del teatro “Nelson Mandela” di Misterbianco, lo spettacolo musicale “Grease”, opera tratta dall'omonimo film-cult degli Anni 70. Attraverso un musical, tutto all'insegna di brillantina spalmata sui lunghi capelli neri, dei primi cibi da “fast food”, dei rombanti motori delle auto d'epoca, capace di farci fare un salto indietro ai tempi d’oro del Rock’n’roll e dei primi amori scoppiati sui banchi di scuola. Il tutto, messo in scena dai “prof-attori” ed il personale Ata, del “Comprensivo” di Misterbianco. Con il ricavato dello spettacolo, andato in favore di “Save the Children”, l'associazione che da anni lotta contro la povertà educativa; una storica “Ong” che porta avanti attività e progetti rivolti ai bambini e alle bambine dei cosiddetti Paesi in via di sviluppo, così come a quelli che vivono sul territorio italiano, in situazioni difficili, affinché possano avere un futuro. “L’arte scenica messa al servizio della comunità e della solidarietà - ha affermato l’insegnante Benedetta Sanfilippo, direttrice artistica dell’evento -, uno strumento di crescita e di educazione potentissimo, uno strumento di crescita e di educazione grazie ai docenti ed al personale Ata del “Padre Pio” di Miterbianco, col ricavato andato in favore di “Save the Children”, associazione che da anni lotta contro la povertà educativa”. In scena quindi, il musical “Grease” presso l’auditorium Nelson Mandela, con la concessione della Commissione prefettizia del comune di Misterbianco. L’iniziativa è partita dalla voglia di mettersi in gioco e per sostenere, come detto, col ricavato dello spettacolo, “Save the Children”, associazione che da anni collabora con l’Istituto per la lotta alla povertà educativa. Il personale docente e Ata, del “Padre Pio da Pietralcina” di Misterbianco guidato dal Dirigente scolastico Patrizia Guzzardi, si è quindi rimboccato le maniche, proprio nella settimana in cui si celebra la Giornata mondiale dei diritti dei bambini, col contributo della dottoressa Agnese Gagliano. Il tutto, nato da un’idea di alcuni docenti dei tre ordini di scuola, per festeggiare i 40 anni dell’istituzione scolastica con una partecipazione fattiva e concreta. Nello specifico, lo spettacolo teatrale è stato ispirato al film Grease, una storia che ha segnato gli anni 70, proprio quelli in cui l’Istituto cominciava a muovere i primi passi e a rappresentare un baluardo di legalità e cultura per le frazioni di Lineri e Montepalma. “Ironica e spumeggiante - commenta la preside Guzzardi -, la storia si prestava bene al lavoro delle diverse componenti della scuola, che tutti i giorni mettono in campo le loro competenze, la loro passione e l’amore per il loro lavoro collaborando alla crescita dell’Istituzione scolastica sempre più radicata sul territorio, sempre più motivata ed innovativa”. L’esperienza del gruppo è stata anch’essa altamente proficua in quanto l’organizzazione dello spettacolo ha richiesto molto impegno ed assidua partecipazione. “E' stata una vera e propria esperienza di “team building”, di costruzione di un gruppo - continua la dirigente scolastica -, ossia un esperimento che ha portato alla cotruzione di un gruppo coeso e consapevole che ha saputo trarre, e al contempo trasmettere, benessere e gioia a tutta la comunità. Anche attraverso questo esempio di cooperazione si trasmettono importanti valori e si semina la cultura della legalità”. La compagnia, infine, è stata composta dai docenti della scuola dell’Infanzia: Irene Barberi; dagli insegnanti di scuola Primaria: Domenica Allegra, Domenica Di Mauro, Salvo Tripi, Maria Trovato, Giuseppina Strano, Carmen Termini, Daniela Caruso, Santa Murabito, Angela Paradiso, Angela Malerba, Eva Porto, Adriana Friscia, Cristina Raneri, Anna Maria Lo Presti, Benedetta Sanfilippo (in qualità di direttore artistico), Nina Vazzano (scenografa); dai prof di Scuola secondaria di Primo grado: Linda Gangemi, Angelo Allegra, Angela Puglisi, Antonella La Rosa, Vincenzo Intraguglielmo; e dal personale Ata: Venerando Seminara, Dario Costanzo, Antonello Balsamo, e infine dal personale esterno: Domenico Motta e Salvo Tempio. Kermesse artistica applaudita, da un pubblico caloroso composto da colleghi, genitori, alunni dell’istituto, e da vari ospiti della comunità educante locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento