menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acireale, le scuole superiori scelgono la didattica in presenza al 50 per cento

Si è scelto di mantenere il tetto del 50 per cento in presenza sino a nuove disposizioni, in via precauzionale

Didattica in presenza al 50 per cento per gli Istituti scolastici superiori. Questo il dato emerso nel corso della riunione indetta dalla Prefettura di Catania e coordinata dal viceprefetto, Baldassare Ingoglia, alla quale ha partecipato anche ’assessore agli Affari istituzionali del Comune di Acireale, Mario Di Prima, delegato dal sindaco Stefano Alì. Al centro della discussione la circolare diramata di recente dall’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, attraverso la quale veniva consentito agli istituti scolastici superiori di organizzarsi in autonomia per prevedere lezioni in presenza sino al 75 per cento.

Nel corso della riunione, è stato manifestata l'intenzione degli istituti scolastici superiori, coordinati da Ettore Grasso, direttore dell’Ufficio scolastico provinciale, di mantenere il tetto del 50 per cento in presenza sino a nuove disposizioni. “Una scelta orientata alla prudenza – ha commentato l’assessore Di Prima – che l’amministrazione comunale ha condiviso senza riserve, nella consapevolezza di quanto importante sia affrontare questo momento adottando i provvedimenti più opportuni. E tale ci è sembrato il mantenimento della condizione che indica nel 50 per cento la quota legata alle lezioni in presenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento