Domenica, 1 Agosto 2021
Scuola

Non si fermano i laboratori del "Duca degli Abruzzi": studenti in barca ad Ognina

Al porto di Ognina in primo piano le imbarcazioni “Nopaquie”, la “Trinacria” e la “Maria”, con i loro giovani equipaggi seguiti sotto lo sguardo attento degli insegnanti

Nel rispetto delle attuali normative anti-Covid, proseguono le attività di laboratorio dell'istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania. Al porto di Ognina in primo piano le imbarcazioni “Nopaquie”, la “Trinacria” e la “Maria”, con i loro giovani equipaggi seguiti sotto lo sguardo attento degli insegnanti. “Nell’attuale Dpcm è previsto per le scuole superiori, e soprattutto per quelle professionalizzanti, che si possano attivare percorsi laboratoriali,- afferma la dirigente del Politecnico del Mare e reggente dell’Itaer 'Ferrarin' di Catania Brigida Morsellino- con questo si intende tutte quelle attività che vanno a completare le competenze in uscita specifiche per la scuola che frequentano. Le barche a mare per noi sono laboratori professionalizzanti di pesca,vela e voga”. Attività improntate sul pieno rispetto della sicurezza anti-Covid. Nella lancia a voga, nella fisher per la pesca e nella barca a vela, in numero di persone ridotto, gli studenti e gli insegnanti indossano sempre le mascherine protettive. “Questo genere di attività- continua Morsellino- serve per non perdere contatto con la scuola. Abbiamo preso in considerazione l’essenzialità e l’importanza di questi laboratori per i nostri studenti. Oggi stiamo mettendo in campo tutte le nostre forze per dare loro questa possibilità seguendo alla lettera la normativa vigente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano i laboratori del "Duca degli Abruzzi": studenti in barca ad Ognina

CataniaToday è in caricamento