menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non si fermano i laboratori del "Duca degli Abruzzi": studenti in barca ad Ognina

Al porto di Ognina in primo piano le imbarcazioni “Nopaquie”, la “Trinacria” e la “Maria”, con i loro giovani equipaggi seguiti sotto lo sguardo attento degli insegnanti

Nel rispetto delle attuali normative anti-Covid, proseguono le attività di laboratorio dell'istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania. Al porto di Ognina in primo piano le imbarcazioni “Nopaquie”, la “Trinacria” e la “Maria”, con i loro giovani equipaggi seguiti sotto lo sguardo attento degli insegnanti. “Nell’attuale Dpcm è previsto per le scuole superiori, e soprattutto per quelle professionalizzanti, che si possano attivare percorsi laboratoriali,- afferma la dirigente del Politecnico del Mare e reggente dell’Itaer 'Ferrarin' di Catania Brigida Morsellino- con questo si intende tutte quelle attività che vanno a completare le competenze in uscita specifiche per la scuola che frequentano. Le barche a mare per noi sono laboratori professionalizzanti di pesca,vela e voga”. Attività improntate sul pieno rispetto della sicurezza anti-Covid. Nella lancia a voga, nella fisher per la pesca e nella barca a vela, in numero di persone ridotto, gli studenti e gli insegnanti indossano sempre le mascherine protettive. “Questo genere di attività- continua Morsellino- serve per non perdere contatto con la scuola. Abbiamo preso in considerazione l’essenzialità e l’importanza di questi laboratori per i nostri studenti. Oggi stiamo mettendo in campo tutte le nostre forze per dare loro questa possibilità seguendo alla lettera la normativa vigente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento