Martedì, 21 Settembre 2021
Scuola Tremestieri Etneo

Tremestieri, la festa per la conclusione del progetto “R-Estate in Allegria"

Un momento speciale che ha rappresentato quasi un arrivederci al prossimo anno scolastico per decine di giovanissimi alunni del circolo didattico “Teresa di Calcutta” che hanno partecipato ai laboratori estivi

Una festa intensa celebrata all’interno del parco cittadino di Tremestieri Etneo. Un momento speciale che ha rappresentato quasi un arrivederci al prossimo anno scolastico per decine di giovanissimi alunni del circolo didattico “Teresa di Calcutta” che hanno partecipato ai laboratori estivi. Il folto pubblico presente ha applaudito i piccoli grandi artisti che hanno mostrato il loro talento e tutta la loro bravura. Esibizioni di giornalismo, sostenibilità ambientale, tennis da tavolo, arti marziali, arte, ballo, danze e percussioni resi possibili dall’associazione Orione, dall’associazione Afrodanzando, dalla C.i.s.d. “l’Incontro”, dalla “A.s.d. A.g.a.v.e. Sport”, dalle esperte Francesca Mirone e Nunziatina Vincenza Trovato e dalle operatrici del servizio civile Federica Wagner e Simona Parisi.

Presente tra il pubblico il sindaco di Tremestieri Santi Rando, la consigliera comunale Evelyn Garofalo, l’assessore alla Pubblica Istruzione Vito Torrisi, l’assessore all' Ecologia e Ambiente Sebastiano Caruso, l’assessore alla Protezione Civile Giuseppe Di Gregorio e l’assessore ai Servizi Sociali Francesco Fazio.

“R-Estate in Allegria è un progetto che ha funzionato sotto ogni aspetto con risultati andati oltre le nostre aspettative- afferma la dirigente del circolo didattico “Teresa di Calcutta” Benedetta Liotta- in questo coinvolgente percorso l’idea principale è stata quella di accogliere i bambini in una modalità che non fosse quella strettamente scolastica”. Far socializzare ragazzi ed esperti attraverso un processo di apprendimento che gli ha fatto acquisire esperienze che durino nel tempo e che possano essere spese, giorno dopo giorno, all’interno del progetto di cittadinanza attiva.

 “L’inclusione e la fratellanza sono le basi per lo sviluppo conoscitivo dei nostri alunni- sottolinea la professoressa Rosanna Cristaldi, vice preside del circolo didattico “Teresa di Calcutta”- parliamo di ragazzi e ragazze, dai sei ai dieci anni, che con la loro passione, la loro bravura e la loro immaginazione hanno saputo stupire genitori e insegnanti. Fantasia, socializzazione e rispetto reciproco come trampolino di lancio per il prossimo anno scolastico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tremestieri, la festa per la conclusione del progetto “R-Estate in Allegria"

CataniaToday è in caricamento