Apple al lavoro: occhiali smart al posto dell'i-Phone

Apple pare si stia preparando a lanciare sul mercato a partire dal 2023 gli occhiali smart a realtà aumentata

Nel 2012 ha suscitato molto clamore il flop clamoroso dei Google Glass, subito ritirati dal mercato. Nel frattempo però le cose sono cambiate e c'è chi ancora pensa che presto gli 'smart glasses' potranno addirittura sostituire in tutto e per tutto gli smartphone. 

Secondo un rapporto pubblicato in rete dal magazine online 'The Information' Apple è già al lavoro per cercare di trovare il sostituto dell'i-Phone e la scelta sembrerebbe ricadere su un paio di occhiali smart a realtà aumentata. Il loro prototipo potrebbe fare capolino già nel 2020 ed essere immesso sul mercato a partire dal 2023.

A questi occhiali leggeri si sta lavorando in collaborazione con Carl Zeiss, storico produttore tedesco di lenti per occhiali e obiettivi per fotocamere, sia analogiche che digitali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tecnologia AR (Augmented Reality) sembra abbia sorpassato come progetto quello del Project Titan (progetto di guida autonoma) in termini di priorità negli interessi di Apple. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

Torna su
CataniaToday è in caricamento