Bonus omnicomprensivo INPS di 1.800 euro: a chi spetta e come presentare la domanda

Sarà possibile richiedere fino al prossimo 13 novembre 2020 il 'bonus omnicomprensivo INPS' dell'importo di € 1.800 e relativo ai mesi di marzo, aprile, maggio 2020

Il 'Decreto Ristori' ha sancito la possibilità di erogare fino al prossimo 13 novembre 2020 nei confronti di determinate categorie di lavoratori il cosidetto 'bonus omnicomprensivo' INPS di  € 1.800,00 (ossia € 600 al mese per i mesi di marzo, aprile, maggio; la tabella degli importi, che varia a seconda dell'attività svolta, è consultabile al seguente link). 

Si tratta di un importo che non concorrerà alla formazione del reddito e che dovrà essere richiesto tramite la presentazione di una apposita domanda tramite il sito dell'INPS. Per il periodo di fruizione dell’indennità non spettano però la contribuzione figurativa e l’Assegno per il Nucleo Familiare. Le indennità non sono cumulabili con il Reddito di Cittadinanza.

Ecco le categorie di lavoratori che potranno effettuare la presentazione della domanda (il termine per le altre categorie di lavoratori è scaduto lo scorso 2 settembre 2020).

- pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative

- lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali

- lavoratori autonomi e collaboratori coordinati e continuativi delle “zone rosse”

I lavoratori in possesso dei requisiti sopra indicati devono presentare la domanda in via telematica all'INPS utilizzando i consueti canali telematici messi a disposizione per i cittadini e per i patronati.

Le altre categorie di lavoratori che hanno già ottenuto il 'bonus INPS' sono le seguenti.

- professionisti con partita IVA;

- collaboratori coordinati e continuativi;

- lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'Assicurazione Generale Obbligatoria;

- lavoratori stagionali dei settori del turismo;

- operai agricoli a tempo determinato;

- lavoratori dello spettacolo;

- lavoratori stagionali dei settori diversi da quelli del turismo;

- lavoratori intermittenti;

- lavoratori autonomi occasionali;

- lavoratori incaricati di vendita a domicilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento