rotate-mobile
social

Canone Rai - Ecco quando 'uscirà' dalla bolletta elettrica

L'Italia, entro il 2023, dovrà necessariamente rispettare gli impegni presi con l'Unione Europea: ecco quindi cosa dovrebbe cambiare in riferimento al pagamento del 'canone Rai'

Il canone Rai è destinato ad uscire dalla bolletta elettrica, ma di sicuro non prima del 2023. Se l'Italia vorrà rispettare gli impegni presi con l'Unione Europea sarà infatti necessario eliminare dai costi dell'energia tutti gli 'oneri impropri' tra i quali rientra ovviamente il canone di abbonamento alla televisione di Stato.

Per l'UE non è possibile chiedere obbligatoriamente ai fornitori di energia di riscuotere oneri che non sono legati al proprio settore di mercato nè ai consumatori di pagare nella bolletta della luce un costo legato ad un servizio diverso.

In virtù dello slittamento di un anno del passaggio dal mercato tutelato (luce e gas) a quello libero, anche per tutto il 2022 i 22 milioni di italiani che dichiarano di possedere almeno un apparecchio radiotelevisivo (ma ci sono coloro che possono ottenere pure l'esenzione dal pagamento) si ritroveranno in bolletta i 90 euro spalmati in 10 rate dell'imposta sulla 'detenzione di apparecchi atti alla ricezione di radioaudizioni televisive'.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canone Rai - Ecco quando 'uscirà' dalla bolletta elettrica

CataniaToday è in caricamento