Ecco il DUC: addio a Carta di Circolazione e Certificato di Proprietà

Dal 2020 buona notizia per gli automobilisti: in arrivo il DUC, Documento unico di circolazione e proprietà, che sostituirà la carta di circolazione ed il certificato di proprietà

A partire dal 1 gennaio 2020 addio al certificato di proprietà ed alla carta di circolazione, che saranno sostituiti dal Documento Unico di Circolazione e Proprietà.

Al suo interno verranno quindi sintetizzate le informazioni che in precedenza erano contenute nei documenti che venivano rispettivamente rilasciati dal PRA e dagli uffici della Motorizzazione Civile.

Il DUC conterrà i dati tecnici e di intestazione del veicolo, la situazione giuridico-patrimoniale del mezzo e tutte le altre informazioni che riguardano l'eventuale cessazione dalla circolazione in conseguenza della demolizione, dell'esportazione all'estero.

Sul DUC saranno presenti anche tutte le informazioni relative alla presenza di ipoteche o privilegi, di provvedimenti amministrativi e giudiziari che vanno ad incidere sulla disponibilità del veicolo e sulla sua proprietà. Ci saranno sul DUC anche eventuali provvedimenti di fermo amministrativo.

In questo modo vi sarà minor spreco di carta ma soprattutto una diminuzione dei costi in quanto verranno sostituiti i diritti di motorizzazione e tutti gli altri costi previsti per l'iscrizione o la trascrizione di ogni veicolo al PRA (Pubblico registro automobilistico).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento