social

Euro digitale: la BCE darà il via alla sperimentazione

La BCE ha intenzione di introdurre sul mercato l'euro digitale: si tratta però di una moneta elettronica ben diversa dalle criptovalute

La BCE ha in programma, nel secondo semestre del 2020, di fare una sperimentazione lanciando sul mercato l'euro digitale, ossia la moneta elettronica della Banca Centrale Europea.

Sarà una moneta emessa dall'istituto, diversa dalle criptovalute, che si affiancherà al denaro contante. 

Sarà una banconota in formato elettronico disponibile per tutti i cittadini, sia quelli con conti correnti bancari che quelli senza, e potrà essere utilizzato attraverso un'applicazione presente sullo smartphone o tramite un portafoglio elettronico collegato alla propria 'Carta Nazionale dei Servizi'. 

I vantaggi di questo tipo di moneta risiedono per esempio nella circostanza che quando la Bce eroga del denaro questo non dovrà passare necessariamente attraverso il filtro delle banche ma potrà essere diretto nei confronti di cittadini ed imprese (si pensi ai bonus che vengono erogati con delle somme che sono vincolate ad un determinato utilizzo).

Si corre però il rischio che la presenza dell'euro digitale possa ridurre i depositi presso la BCE, che si potrebbe quindi ritrovare con meno denaro liquido da erogare nei confronti delle famiglie o delle imprese che richiedono prestiti. 

Per questo motivo si pensa che la BCE introdurrà delle soglie di utilizzo così come esistono già per i contanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Euro digitale: la BCE darà il via alla sperimentazione

CataniaToday è in caricamento