rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
social

Giornate FAI di primavera - I luoghi aperti in Sicilia

Appuntamento il 26 ed il 27 marzo 2022 in Sicilia con 60 luoghi diversi aperti in 28 città

Sabato 26 e domenica 27 marzo tornano le Giornate FAI di Primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese. Oltre 700 luoghi solitamente inaccessibili o poco conosciuti in 400 città saranno visitabili a contributo libero, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, grazie ai volontari di 350 Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutte le regioni (elenco dei luoghi aperti e modalità di partecipazione consultabili su www.giornatefai.it; per molti luoghi, soprattutto nelle grandi città, è consigliata la prenotazione online perché garantisce l’accesso alla visita).

CATANIA

PERCORSO VERGHIANO - Nel centenario della morte di Giovanni Verga si è pensato di rendere omaggio al grande scrittore, riscoprendo i luoghi da quest’ultimo narrati in un itinerario che si snoda tra Catania e la sua provincia, un viaggio tra memoria storica, letteratura e cinema. Le visite saranno impreziosite da un momento di approfondimento. È un'occasione unica per conoscere un Verga uomo, con tutti i vizi e le virtù di un proprietario terriero, di un uomo preciso e meticoloso. Un percorso da cui emerge non solo l'acume delle riflessioni realistiche e spesso amare sulla storia e sulla società del tempo, ma prende forma e si fonde anche il più intimo universo affettivo e sentimentale dello scrittore.

Questi i luoghi visitabili:

BASILICA DI SAN NICOLO' L'ARENA DEL MONASTERO DEI BENEDETTINI DI CATANIA

CASA VERGA

FONDAZIONE VERGA E ARCHIVIO STORICO

LE CIMINIERE

MONASTERO DEI BENEDETTINI DI CATANIA

ACI CASTELLO

CANTIERE NAVALE RODOLICO
CASA DEL NESPOLO

ACITREZZA

LA PROVVIDENZA A VILLA FORTUNA
MOSTRA VERGHIANA PRESSO IC FALCONE

VIZZINI

SULLE TRACCE DEL VERGA DA MASTRO DON GESUALDO A CAVALLERIA RUSTICANA

ACIREALE 

BIBLIOTECA E PINACOTECA ZELANTEA - Sede dell'Accademia degli Zelanti di Acireale, istituita con decreto del Vescovo di Catania Michelangelo Bonadies nel 1671. Nel 2021 in occasione dei 350 anni dalla fondazione dell’Accademia è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico il francobollo con valore in tariffa B che raffigura il logo e il salone centrale della Biblioteca Zelantea di Acireale, denominato "Sala Cristoforo Cosentini" che ospita le manifestazioni culturali dell’Accademia.

PALAZZO VESCOVILE - Trattasi di un bene privato, residenza del Vescovo, che viene aperto al pubblico, durante le Giornate FAI, per la prima volta ed esclusivamente per gli iscritti FAI. Occasione unica e straordinaria per ammirare le bellezze di questo edificio settecentesco.

PARCO DELLE TERME DI ACIREALE - SANTA VENERA - Trattasi di un bene attualmente chiuso al pubblico, si avrà la possibilità di visitare i punti più caratteristici di questo storico giardino. La visita sarà arricchita da particolari animati momenti “artistici” degli Apprendisti Ciceroni.

BRONTE

PERCORSO VERGHIANO - La visita costituirà l'occasione per approfondire la storia dei fatti di Bronte avvenuti nell'agosto del 1860, eventi che Giovanni Verga venti anni dopo riprende e racconta nella novella 'La Libertà'. 

RANDAZZO 

BASILICA DI SANTA MARIA ASSUNTA - L'imponente Basilica di Santa Maria Assunta è un vero e proprio capolavoro costituito da pietra lavica e dai tesori custoditi all'interno. Molte opere e manufatti sono il frutto del ricco lascito della baronessa Giovannella De Quatris, figura strettamente connessa con la
Basilica.

CASA DELLA MUSICA E DELLA LIUTERIA - Nella città di Randazzo, conosciuta anche come “città nera” per la pietra lavica adottata in tutte le antiche costruzioni, accedendo dalle porte superstiti delle mura di cinta e addentrandosi nelle suggestive stradine dell’antico centro medievale si scoprirà la Casa della Musica e della Liuteria, unica nel suo genere in tutta la Sicilia.

CHIESA DI SAN MARTINO - È conosciuta ai più per il suo campanile, annoverato tra i più belli e antichi della Sicilia. Si scopriranno leggende legate all'antico crocifisso del Matinati, oltre che ammirare le opere dei più noti artisti siciliani come Gagini e Saliba.

CHIESA DI SAN NICOLA - Il ricco patrimonio ecclesiastico della Chiesa di San Nicola permette di ripercorrere la storia dei secoli passati attraverso le opere d'arte
esposte ammirate nel tempo da grandi personaggi come papa Urbano II e l'imperatore Carlo V.

CALTAGIRONE 

CHIESA E CONVENTO DI SAN BONAVENTURA

GALLERIA LUIGI STURZO (GIÀ TEATRO COMUNALE GARIBALDI)

MUSEO REGIONALE DELLA CERAMICA - Nel percorso volto alla conoscenza e alla valorizzazione dei luoghi verghiani, Caltagirone entra a buon diritto nel mondo narrativo di Verga per alcuni luoghi cari a Giovanni Verga, come l'ex Teatro Garibaldi, oggi Galleria Luigi Sturzo,  L’apertura del Museo Regionale della Ceramica rientra nel progetto di collaborazione con la Commissione europea.

GIARRE - RIPOSTO

BARCA MALABAR II PRESSO PORTO TURISTICO DI RIPOSTO- Il Malabar II è una barca, del tipo goletta, creata nel 1922 dal progettista Nautico John G. Alden. Quella che i visitatori vedranno è la fedele riproduzione del Malabar II creata dal prof. Carmelo Rametta, ormeggiata al Porto turistico di Riposto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate FAI di primavera - I luoghi aperti in Sicilia

CataniaToday è in caricamento