Oggi al via la XIX edizione di Magma - Mostra di cinema breve

Alle 18.30 il primo Magma TALK. E da domani i corti internazionali. Tutto rigorosamente in streaming

Si comincia oggi, alle 18.30, e si continua fino a sabato. La XIX edizione di Magma - Mostra di cinema breve, taglia il nastro con il primo degli appuntamenti collaterali previsti dal programma: il Magma TALK dedicato al mondo dei film festival internazionali e alla loro organizzazione in tempo di pandemia da Covid-19.

Com’è noto, il festival dei cortometraggi Magma quest’anno non potrà svolgersi di presenza. L’edizione 2020 sarà la prima, quindi, a essere realizzata interamente online. L’abbraccio con gli spettatori in sala, ad Acireale, è soltanto rimandato.

La visione e valutazione dei 23 corti internazionali, selezionati tra gli oltre 800 arrivati da 45 Paesi del mondo, avverrà il 18, 19 e 20 novembre dalle ore 21, sulla piattaforma Streamcult.  Unica variazione  è prevista per la serata del 21 novembre: alle 18 saranno mandati in onda, sempre su Streamcult, i quattro cortometraggi che partecipano alla rassegna Insula - Impressioni di Sicilia, dedicata ad autori o a opere ambientate sull’Isola.

Più tardi, alle 21 di sabato, i componenti della giuria (il regista Sebastiano Riso, l’attore David Coco e l’attrice Denise Sardisco) dialogheranno con il pubblico virtuale e proclameranno i vincitori del Premio Lorenzo Vecchio, dedicato al fondatore e primo direttore artistico del festival, e il Premio del pubblico, determinato dalle votazioni degli spettatori raccolte nelle serate precedenti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento