Pec obbligatoria per automobilisti: possibile modifica al Codice della Strada

Si sta studiando una possibile modifica al Codice della Strada, ossia l'obbligatorietà della PEC per tutti coloro che risultano essere proprietari di una automobile

Tra gli obiettivi del CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro) per dirurre i costi di notifica e l'utilizzo di carta c'è quello di modificare l'art. 80 del Codice della Strada, introducendo l'obbligatorietà della PEC personale per tutti gli automobilisti 'all'atto della immatricolazione dei veicoli ovvero della revisione periodica degli stessi'.

La casella di posta elettronica verrebbe così utilizzata per tutte le comunicazioni previste dall'art. 201 del Codice della strada (notifiche delle violazioni), circostanza già prevista da un decreto interministeriale del dicembre del 2017 (che però al momento la considera come una semplice opzione di notifica).

Secondo alcuni dati in questo modo gli enti locali (ed anche gli automobilisti che verranno eventualmente multati) risparmieranno tempo e denaro (il risparmio potrebbe superare i 10 euro a verbale).

La posta certificata, ad ogni modo, se in futuro verrà completata la riforma della Pubblica amministrazione, potrà essere utilizzata come alternativa economica alla raccomandata per comunicare con gli enti pubblici o anche per disdire contratti con operatori telefonici, tv satellitari e tanto altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • In arrivo oltre duecento assunzioni all'aeroporto di Catania

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento