Amazon-Nike, è divorzio: le ragioni dell'addio

La Nike ha deciso di interrompere la collaborazione con Amazon, iniziata nel 2017 e che riguardava solamente una serie di prodotti del colosso dell'abbigliamento USA

La Nike abbandona Amazon. I vertici del colosso dell'abbigliamento ha annunciato la fine della collaborazione con il colosso dell'e-commerce.

D'ora in poi i prodotti verranno venduti tramite canali diretti, cercando di sfruttare al minimo gli intermediari.

La decisione sembra dettata dal mancato accordo con l'azienda di Jeff Bezos riguardante le politiche da adottare nei confronti dei prodotti contraffatti. Nei prossimi mesi Nike cercherà comunque collaborazioni con altri rivenditori e piattaforme per accontentare i clienti presenti in tutto il mondo.

L'accordo-pilota con Amazon non coinvolgeva tutta la gamma di prodotti Nike ma solamente un numero limitato di capi. Nike comunque continuerà ad usare Amazon Web Service per i servizi sulle app e sul sito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si tratta dell'unico grosso marchio ad aver abbandonato la piattaforma on-line. Tempo fa ha detto addio anche il famoso brand tedesco di calzature Birkenstock.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

Torna su
CataniaToday è in caricamento