Martedì, 19 Ottobre 2021
social

Parco Multimediale 'Centro studi di gravita' permanente'

L'iniziativa, patrocinata dalla Regione Siciliana e dal Comune di Milo, è stata presentata giovedì 30 settembre 2021 nella sala Nassirya del Senato

Promuovere iniziative per diffondere, in Italia e all'estero, la multiforme attivita' artistica, culturale, scientifica, filosofica e spirituale di Franco Battiato. E' l'obiettivo del Centro studi di gravita' permanente (Csdgp) e il progetto 'Multiversum - Un luogo di Arte e Fisica dell'Anima', un 'Parco multimediale delle Arti" dedicato all'artista catanese e a tutta la produzione a lui riconducibile.

L'iniziativa, patrocinata dalla Regione Siciliana e dal Comune di Milo, è stata presentata giovedì 30 settembre 2021 nella sala Nassirya del Senato, durante una conferenza stampa organizzata dall'Intergruppo Parlamentare Arte, Cultura, Spettacolo.

Tra i piani del Centro studi di Gravita' permanente, spiegano i promotori, anche quello di "coinvolgere e valorizzare, all'interno di una factory dinamica e in costante evoluzione, quanti saranno in grado di raccogliere - anche grazie al ricorso alle risorse offerte dall'odierna innovazione tecnologica - l'immensa 'eredita' immateriale' dell'artista siciliano, impiegandola quale viatico per lo sviluppo e il miglioramento personali".

Preziose alleate in questo percorso, sottolineano gli organizzatori, saranno le istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, con le quali sono in corso richieste di patrocinio e di collaborazione. La conferenza sara' anche l'occasione per ascoltare le testimonianze di numerosi ospiti nei diversi settori relativi all'esperienza dell'uomo, dell'artista e dell'amico Battiato.

Il Centro studi di Gravita' permanente, con i suoi progetti, si propone di offrire un contributo per rendere sempre piu' fruibile il grande patrimonio intellettuale di cui Battiato si e' sempre fatto interprete.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Multimediale 'Centro studi di gravita' permanente'

CataniaToday è in caricamento