Giovedì, 24 Giugno 2021
social

Modulo di localizzazione digitale o PLF - Cos'è ed a cosa serve

Si tratta di un documento del quale devono essere possessori tutti coloro che in questo periodo di pandemia arrivano in Italia

Non basta il 'green pass' per arrivare in Italia. Ad essere obbligatorio, lo ha stabilito un'ordinanza dello scorso 16 aprile 2021, è anche il PLF, ossia il Passenger Locator Form o 'Modulo di localizzazione digitale'.

Si tratta di un modulo nel quale vengono raccolte informazioni sull'itinerario di viaggio, il recapito telefonico e l'indirizzo di permanenza nel territorio nazionale per poter consentire all'Autorità Sanitaria di contattare il passeggero qualora sia stato esposto ad una qualunque malattiva infettiva durante il volo in aereo.

Questa regola vale per tutti coloro che fanno ingresso in Italia dall'estero e qualunque sia la durata del loro soggiorno. Occorre collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/ e seguire la procedura guidata.

Una volta completato l'iter si riceverà una mail ed un QRcode che dovrà essere mostrato al momento dell'imbarco. E' sempre meglio comunque stamparne una copia e presentarla all'imbarco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modulo di localizzazione digitale o PLF - Cos'è ed a cosa serve

CataniaToday è in caricamento