Riserve naturali a Catania e provincia: dove fare una bella passeggiata

Per coloro che ne hanno la possibilità in questi periodi è consigliabile fare una bella passeggiata in una delle riserve naturali del territorio catanese

La bella stagione non è solo ideale per poter finalmente andare al mare, ma anche per potersi godere qualche bella passeggiata tra le oasi naturalistiche presenti nel territorio di Catania e provincia.

Bosco San Pietro - Si trova tra Mazzarrone e Caltagirone, per estensione è la seconda riserva naturale della Sicilia. Istituita nel 1999, è composta prevalentemente da antiche sugherete. E' possibile, camminando nel bosco, imbattersi in cascate d'acqua, in mulini o in fontane appositamente realizzate. Presente anche un centro di recupero per la fauna selvatica.

Timpa di Acireale - Istituita nel 1999, si trova ad Acireale, lungo la zona costiera e scende a strapiombo sul mare. Il posto sicuramente top di questa riserva è la Grotta delle Colonne, che si pyuò raggiungere solamente via mare. Lungo la parte centrale della riserva c'è Santa Maria La Scala, un borgo marino che si può raggiungere attraverso una scalinata.

Micio Conti - Tra l'Etna ed il Golfo di Catania, tra Acicastello e San Gregorio. E' caratterizzata dalla presenza di grotte di scorrimento lavico. Le grotte sono otto, ognuna avente una lunghezza di circa 1,5 km. All'interno di esse si possono trovare stalattiti e striature lasciate dal passaggio della lava.

Oasi del Simeto - Tra la provincia di Catania e quella di Siracusa, istituita nel 1984. Si trova alla foce del fiume Simeto. Di fianco ad esso c'è un lungo sentiero. 

Fiumefreddo - La Riserva è tra i comuni di Calatabiano e Fiumefreddo. Il corso del fiume è lungo 2 km. Il nome del fiume deriva dalla freddezza delle acque, che nascono dallo scioglimento delle nevi dell'Etna. E' possibile effettuare al suo interno un vero e proprio itinerario che ha come punto di partenza un mulino accanto al fiume. Il percorso termina sulla spiaggia.

Isola Lachea - Fa parte delle Isole dei Ciclopi. Istituita nel 1998, si caratterizza per la numerosa specie di pesci che si aggirano nelle acque che la circondano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Forre Laviche Simeto - Si trova nei comuni di Centuripe, Adrano, Randazzo, Bronte. Istituita nel 2000, si caratterizza per profonde gole formate dalle colate laviche. Possiamo trovare laghetti, cascate immerse nella macchia mediterannea. Attualmente è divisa in due, il tratto di Pietralunga del fiume Simeto ed il Poggio di Santa Maria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Sparatoria in centro commerciale dopo litigio: un ferito grave

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

  • Tentato omicidio al centro commerciale, il 19enne ha utilizzato pistola con matricola abrasa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento