Mercoledì, 23 Giugno 2021
social

Storie di Sicilia - Perchè gli asini vengono chiamati 'scecchi'

In siciliano 'asino' si dice 'scecco', che molto spesso viene utilizzato per apostrofare qualcuno come 'stupido'. L'etimologia di questa parola è molto molto particolare...

Sapete perchè in Sicilia per chiamare gli asini si usa il termine 'scecchi', che vuol dire stupido? Tutto deriva dalla leggenda del Re Miramolino e di sua figlia Nevara. Quando gli arabi conquistarono la Sicilia la situazione fu tutt'altro che facile, coi siciliani che mal tolleravano questa nuova dominazione.

La principessa Nevara, che si era innamorata di un nobile siciliano e voleva che i due popoli fossero in pace, consigliò al padre di non usare il pugno duro ma di consentire al popolo di lavorare la terra, commerciare per mare. Non gli consentì però di avere armi, di montare cavalli e di suonare le campane della chiesa. 

Il popolo siciliano non prese affatto bene il divieto di montare i cavalli e per vendicarsi fecero morire tutti quelli dell'isola avvelenando gli abbeveratoi. Miramolino, infastidito, fece imbastire molte navi piene di cavalli provenienti dal Nordafrica. Ma il destino volle che tutte queste navi affondarono tranne una, quella che portava asini.

In questo modo per un certo periodo di tempo gli 'sceicchi' furono costretti a cavalcare asini ed è per questo motivo che gli asini iniziarono a chiamarsi 'scecchi'

Per vendicarsi però Miramolino impose a tutti coloro che vedevano passare un asino, fosse cavalcato o meno, di inchinarsi al loro cospetto. Anche in questo caso Nevara gli fece notare che la cosa sarebbe sembrata ridicola e quindi lo convinse non solo ad annullare questa legge ma anche quelle precedenti (che riguardavano le armi ed il suono delle campane). In questo modo nel futuro ci fu tra siciliani ed arabi un maggiore rispetto reciproco ed una pacifica convivenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Storie di Sicilia - Perchè gli asini vengono chiamati 'scecchi'

CataniaToday è in caricamento