← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Via Renato Imbriani: strada dissestata e pericolo viabilità

Via Francesco Riso, 39 · Corso Italia

Il comitato cittadino Vulcania, a seguito delle tante segnalazioni ricevute e dal sopralluogo eseguito, per l’ennesima volta, risollecita l’Amministrazione circoscrizionale e comunale ad intervenire urgentemente con un piano di manutenzione straordinaria in via Matteo Renato Imbriani. Il Comitato, organismo di rappresentanza dell’omonimo quartiere sollecitato anche da soci e simpatizzanti, che si fa portavoce delle proteste dei cittadini del quartiere, aveva già chiesto mesi fa un vero e proprio piano interventi di manutenzione per asfaltare gran parte delle strade interne del quartiere Borgo-Sanzio che per quattro anni sono state lasciate nel più completo abbandono e degrado. All’insediamento dell’attuale Amministrazione Circoscrizionale e Comunale, quindi dopo le elezioni, fu tanta la frenesia del fare e quella di accontentare questo o quell’elettore che ci si dimenticò di asfaltare alcune strade importanti. La Via Renato Imbriani è impraticabile con un asfalto a groviera, peraltro si tratta di una strada molto trafficata con tanti esercizi commerciali, uffici e scuole, con molto traffico e pedoni a qualsiasi ora. Interviene la coordinatrice, Angela Cerri, “sono trascorsi oltre quattro anni e non è stato realizzato nessun intervento e nessun sopralluogo. Allo stato attuale, sempre pessimo, i cittadini fanno nuovamente appello alle autorità competenti e invitano ad un sopralluogo atto a trovare una soluzione del problema. Le foto parlano da sole. I residenti, pur consapevoli della fase congiunturale e delle difficoltà finanziarie che affliggono la maggior parte dei comuni italiani, esortano ad un piccolo sforzo per reperire le necessarie risorse finanziarie. Non chiedono autostrade, strade a quattro corsie, rotatorie o altro, chiedono soltanto che una parte della strada di Via R. Imbriani sia resa idonea allo scopo per cui è stata realizzata, a tutela degli onesti cittadini che vi abitano e pagano regolarmente le tasse. Tutto questo al fine di garantire la sicurezza dei cittadini.”

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
CataniaToday è in caricamento