La figlia di un commerciante: "Tutti a chiedere il domicilio, abbiate comprensione!"

A scrivere è una lettrice di CataniaToday che lancia un appello a chi sta abusando dei servizi a domicilio

"Mio padre e mio fratello sono commercianti di frutta e verdura. Tutti a chiedere il domicilio. Sono sfiniti! A parte gli anziani che hanno la mia comprensione, che ne dite di andarvi a fare la spesa una volta a settimana anziché chiedere spesa e domicilio tutti i santi giorni? Ma la vita di mio padre vale 10 euro della vostra spesa? Ma ci rendiamo conto di quanto siamo egoisti. Io compro il pane una volta a settimana e lo congelo! Chiamo in macelleria e prenoto. Ritiro all'orario indicatomi. Così si evita l'affollamento. Ma che rispetto avete della gente che continua a lavorare. Abbiate comprensione! Uscite una volta a settimana e fate una spesa intelligente. L'affollamento si crea perché molti escono tutti i giorni e di certo la soluzione non è chiedere ai nostri padri di farvi da Fattorini. Ve lo chiedo col cuore perché di lacrime nn ne ho più!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento