Lunedì, 15 Luglio 2024
publisher partner

Comprare e vendere casa nel 2023: "Tassi in crescita, ma prezzi d'acquisto in discesa"

Il mattone si conferma un investimento sicuro. Le previsioni del mercato immobiliare per il 2023 tendono a confermare il trend positivo iniziato nel 2021 e confermatosi nel 2022. Per trovare valori di vendita simili a quelli di questo biennio bisogna tornare al 2007, come spiega Rosario Sapienza, General Manager di Rama Immobiliare

Da 15 anni non si vedeva un tale dinamismo nel mercato immobiliare. A novembre inoltrato è ormai tempo di bilanci per gli operatori del settore e per i tanti comuni cittadini che sperano di fare un buon affare. La lettura dei dati nazionali sulle compravendite immobiliari offre previsioni incoraggianti, nonostante i tassi di interesse sui mutui siano in crescita.

Nel 2022 crescono le compravendite immobiliari

"Nel 2021 abbiamo ottenuto un dato straordinario, 748 mila compravendite in Italia. In tanti - spiega Rosario Sapienza, General Manager di Rama Immobiliare - pensano che questi numeri siano legati ad un rimbalzo delle trattative del 2020, anno della Pandemia. Bisogna tornare al 2007 per trovare dati simili, con 806 mila compravendite. Le previsioni tendono a confermare il trend positivo iniziato nel 2021 che si è confermato anche nel 2022. Una previsione che ci porta a stimare una crescita con circa 800 mila compravendite. Un dato straordinario".

Aumentano i tassi, ma i valori d'acquisto scendono

Questa estate la Banca Centrale Europea ha aumentato i tassi di interesse. Da gennaio 2021 a settembre 2022, sono passati da una flessione dello 0,54 per cento ad un aumento pari a +0,84. "Niente allarmismo" è la parola d'ordine di Vincenzo Coco, General Manager di Rama Immobiliare. Analizzando l'andamento dei tassi d'interesse nell'ultimo ventennio, ricorda che "anche in precedenza ci sono stati dei picchi. Dal 2010 in poi si è verificato un crollo, che ha appiattito la curva per circa un decennio. Voglio lanciare un messaggio di ottimismo per tutti coloro che si accingono ad acquistare o vendere casa nel 2023. Analizzando bene i dati - continua Coco - scopriamo come in realtà questo aumento sia legato ad un ciclo naturale che non deve essere vissuto come qualcosa di negativo. Ricordiamoci che il tasso di interesse cambia continuamente e può essere rinegoziato con gli istituti di credito". Proprio in relazione a questi dati, gli esperti di Rama Immobiliare si aspettano per il prossimo anno una diminuizione delle richieste d'acquisto e, conseguentemente, un aumento dell'offerta. Questo si tradurrà in prezzi più vantaggiosi ed in una maggiore possibilità di scelta da parte degli utenti, che potranno così beneficiare nell'immediato di una compensazione economica non indifferente.

I nuovi strumenti digitali aiutano a comprare e vendere casa

L'agenzia catanese, con sede a San Gregorio in viale Europa 62, propone metodi innovativi per facilitare le transazioni. "Puntiamo già da qualche anno sul videomarketing emozionale - spiega Claudio Litrico, Marketing Manager di Rama Immobiliare - realizzando dei video specifici per le nostre proposte immobiliari. In caso di immobili vuoti sfruttiamo, ad esempio, l'home staging, con cartonati al posto dei mobili per far vedere quale può essere il potenziale di un'abitazione. Oggi si parla molto di 'phygital', fusione tra il mondo reale e quello digitale. Tutti noi abbiamo sempre in mano un cellulare. Quello che facciamo è sfruttare gli algoritmi di tutte le piattaforme digitali per presentare al meglio i nostri immobili, intercettando l'utenza potenziale attraverso operazioni di retargeting, quelle che ci consentono di mostrare un immobile a chi ha mostrato interesse verso annunci simili". Rama Immobiliare offre anche la possibilità di siglare a distanza i contratti attraverso firma elettronica certificata con videoriconoscimento facciale.

Video popolari

CataniaToday è in caricamento