Catania, per l'Istat ci sono troppe auto e moto

Altissima la motorizzazione nella città etnea secondo i dati raccolti dall'Istat. Ci sono 727 auto ogni 1000 abitanti.

Nella città etnea è un tutto un susseguirsi di auto e motorini a quanto pare . I risultati  che emergono dal rapporto ISTAT “Dati ambientali nelle città qualità dell’ambiente urbano” non lasciano molto all’immaginazione. Nel capitolo che riguarda la Mobilità Urbana c’è un paragrafo dedicato al tasso di motorizzazione dei singoli capoluoghi id provincia. Seppur in calo dello 0,7% rispetto l’anno precedente nel 2012 in molte città il rapporto auto/1000 abitanti supera le 700 unità, come a Catania.

Nella nostra città di registrano ben 726,8 auto ogni mille abitanti ed è preceduta, in questa particolare classifica solo da Viterbo (744,2), L’Aquila (737,5) e Frosinone (727,2). C’è da dire che si sono registrati 3 casi anomali riguardanti le città di Aosta, Trento e Bolzano in cui il rapporto è molto superiore, ma la cosa è dovuta ad una particolare tassazione applicata in quelle province che le ha rese meta di motorizzazione. Le città invece con meno auto sono a La Spezia (495,6), Genova (430,6) e Venezia (411,2).

Il dato alto di motorizzazione è confermato anche se si passa alle 2 ruote. Infatti Catania entra tra i nove comuni italiani dove si contano più di 200 motocicli ogni 1000 abitanti, per l’esattezza 220. Dato che pone Catania al sesto posto nazionale preceduto da Imperia (257,4), Livorno (254,5), Savona (239,8), Pesaro (236,3) e Genova (228,1).Il dato più preoccupante rispetto anche alla quantità di mezzi in circolazione è dato dal fatto che i motocicli inquinanti, fino alla classificazione euro2, sono ancora la stragrande maggioranza, cosa che rende le città piene di PM10, quindi a svantaggio come sempre dell’ambiente.

In una classifica stilata poco tempo fa Catania è risultata 72esima sui 116 capoluoghi di provincia italiani per quanto riguarda le Smart City. Ebbene cominciare a risolvere qualche problema di mobilità e inquinamento sicuramente le permetterebbe di migliorare classifiche smartness, mobilità per i cittadini e soprattutto  città meno caotica e più respirabile.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
CataniaToday è in caricamento