Se ottomila metri quadrati di terreno incolto diventano orto sociale urbano

Si concretizza un progetto che, oltre alla riqualificazione dell'area attorno al palazzo di cemento, darà la possibilità di realizzare forme di agricoltura sociale

Quando si dice che non si poteva fare di meglio: trasformare un terreno incolto di proprietà comunale  in un orto sociale urbano. E se poi questo terreno è pure di circa 8mila metri quadrati allora ci si crea sopra anche un’area attrezzata per attività ludico sportive. Ecco perché i volontari dell’Associazione sociale Talità Kum hanno definito l’avvio della fase esecutiva del progetto ‘un sogno che si realizza’. L’orto prenderà vita nella parte alta del parco Moncada, proprio di fronte al cosiddetto palazzo di cemento, nell'ambito del progetto di riqualificazione dell'area circostante.

Brulichio di soddisfazioni nella sede di Talità Kum  quando è avvenuta la consegna del terreno, effettuata dal sindaco Raffaele Stancanelli, all’associazione ‘Famiglie-il Sentiero’, presieduta da Padre Valerio Di Trapani che nella qualità di responsabile della Caritas diocesana propose l’iniziativa deliberata dalla Giunta Stancanelli lo scorso 17 maggio, dopo una lunga e complessa istruttoria. 

Il progetto verrà finanziato alla Caritas diocesana nell'ambito dei fondi provenienti dall'8 per mille e con l'orto sociale urbano si darà la possibilità di realizzare forme di agricoltura sociale per la coltivazione di prodotti  da immettere nell'ambito del commercio equosolidale, del biologico e dei cosiddetti ‘mercatini del contadino’. La realizzazione di un campetto di calcio e degli annessi servizi è invece destinato ai  ragazzi della zona che finalmente potranno praticare attività sportive attraverso l'accompagnamento educativo dei volontari delle associazioni.

“Sono felice e orgoglioso -ha detto il sindaco Stancanelli- perché oggi scriviamo un’altra pagina importante per il presente e il futuro di Librino e di Catania. Quanto progressivamente si concretizza in questa parte importante della città è frutto di un intervento  complessivo della nostra amministrazione per includere Librino e i cuoi cittadini nello sviluppo urbano dei servizi (finanziamenti Piano Città, Piano Integrato di sviluppo urbano, progetti di social housing, spina verde, linea di Brt, nuovo stadio, Pon sicurezza), avviati in questi anni e che ora vedono concretamente la luce”.  

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
CataniaToday è in caricamento