rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
publisher partner

GdpR e protezione dati: la sicurezza informatica facilita anche l'accesso al credito

La valutazione del cyberRisk è un parametro che gli istituti di credito implementano negli assesment finanziari per valutare il l’affidabilità di una azienda

La tutela dei documenti digitali è una priorità spesso sottovalutata, sia dai comuni utenti che dalle aziende. In molte realtà non è inusuale trovare pc in uso ai dipendenti privi di password o con chiavi di accesso non note ai responsabili. Non è difficile immaginare quali potrebbero essere le conseguenze di una azione fraudolenta da parte di un impiegato infedele o di una manomissione messa in atto da terze persone. Ecco perché molti istituti di credito iniziano a porre condizione per l'accesso ai finanziamenti il rispetto dei protocolli sulla tutela dei dati digitali. Oggi la cybersecurity all’interno delle aziende è fondamentale per l’integrità delle stesse. Deve essere vista - spiega Vincenzo Di Marco, direttore commerciale di Leotta&C. srl - come l’unione di processi decisionali, culturali ed economici destinati alla salvaguardia dei dati. Va visto come un percorso completo per la protezione del sistema informatico sia fisico che logico. Ultimamente, l’analisi del cyberRisk aziendale, è un parametro che gli istituti di credito implementano nella valutazione degli assesment tecnico- finanziari a giudizio dell’affidabilità di una azienda. Il 'rischio it' è valutato al pari dell’affidabilità patrimoniale dell’’impresa".

Le novità della normativa GdpR

A tal proposito, grazie alla normativa del GdpR sono state introdotte delle novità. Una fra tutte - continua Vincenzo Di Marco - quella per cui gli imprenditori, titolari del trattamento, devono adottare misure adeguate per garantire la sicurezza dei dati personali e rispettare i diritti dei titolari dei dati stessi. Tra questi la possibilità di accedere, correggere e cancellare i propri dati senza alcun indugio. La GdpR ha reso la protezione di questi elementi una priorità per le organizzazioni ed ha aumentato la consapevolezza dei diritti degli utenti. Quindi, quest’ultimi hanno il diritto di sapere come vengono utilizzati i loro dati personali e richiedere la loro cancellazione grazie alle norme sulla privacy. Ricordiamo che, la GdpR, si applica a tutte le organizzazioni che trattano dati personali dei cittadini dell'UE, indipendentemente dalla loro ubicazione geografica.

Come proteggere i propri dati

I principali strumenti di protezione offerti da Leotta&C. riguardano tutto il segmento informatico, unendo i principali servizi di sicurezza e protezione sotto il marchio commerciale 'L2 Protect'. Diverse le implementazioni proposte ai clienti: dai servizi di backup, alla protezione Firewall passando per gli antivirus di fascia alta. "I nostri servizi - conclude Di Marco - sono erogati in modalità 'As a Service', una prerogativa essenziale per la protezione costante è un servizio efficiente e completo. Monitoriamo sempre i nostri clienti, collaborando con loro per una protezione costante".

Un convegno dedicato alla “Cybersecurity nella PMI”

Venerdì, 3 marzo, al Plaza Hotel di Catania, alle 9 e 30, si terrà un WorkShop sulla “Cybersecurity nella PMI” organizzato da Leotta&C. con la partnership della Sophos, azienda leader nel settore della CyberSecurity. I temi trattati spazieranno dalla tutela dei dati digitali  alle novità in ambito di Sicurezza proattiva in caso di attacco Informatico, a cosa fare nel caso di furto di informazioni, passando per l'analisi dei principali strumenti di protezione.

Video popolari

CataniaToday è in caricamento