rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
publisher partner

Sicurezza informatica, dall'intelligenza artificiale nuove risorse contro i data breach

La migliore arma contro le violazioni informatiche è la prevenzione. Unisid Group, azienda specializzata nella redazione di piani monitoraggio e prevenzione dei data breach, è partner di Palo Alto Networks, realtà californiana che utilizza l'intelligenza artificiale per potenziare le difese in tema di cyber security

"Quando ci si accorge di una violazione informatica è ormai troppo tardi". Marcello Taormina, amministratore unico di Unisid Group, individua nella prevenzione la principale arma di difesa contro le violazioni di accesso. Basta davvero poco per lasciare una "finestra aperta" e dare campo libero a chi le prova tutte pur di entrare in possesso di preziosi dati aziendali. Oltre ai pc, anche smartphone, tablet e molti altri dispositivi aziendali possono essere presi di mira da chi è intenzionato a rubare informazioni preziose, effettuare sabotaggi alle reti, alterare flussi di scambio dati o transazioni digitali.

Sistemi di prevenzione su misura

A conti fatti, ogni azienda ha quindi la necessità di strutturarsi per avere degli adeguati strumenti di protezione. "Ecco perchè - continua Taormina - è importante scegliere un piano personalizzato, effettuare una valutazione dei rischi che sia commisurata alle specifiche esigenze di ogni cliente. Ciascun assessment deve tener conto, ad esempio, delle dimensioni dell'azienda, del raggio di operatività e di molti altri fattori che variano di caso in caso. Insieme al nostro responsabile IT, facciamo poi una stesura di tutto ciò che riguarda le fasi progettuali che serviranno all'elaborazione del progetto di implementazione della sicurezza informatica".

Quando ci si accorge di aver subito un attacco è già troppo tardi

Ma cosa fare quando ci si accorge di una violazione informatica? "I nostri casi di studio ed anche quelli di successo - spiega ancora Marcello Taormina - ci dimostrano che, quando le aziende si sono accorte di aver subito una violazione, era già troppo tardi. Per questo è sempre necessario agire prima, potenziando i propri sistemi di tutela per opporre delle valide difese agli attacchi che, di volta in volta, possono essere messi in atto". Ed in questo contesto non c'è spazio per le improvvisazioni.

Le risorse offerte dall'intelligenza artificiale

Unisid Group si affida, infatti, ad uno dei maggiori partners presenti sul mercato della sicurezza informatica, l'azienda californiana Palo Alto Networs, nata nel 2005 ed in continua crescita. "Una realtà specializzata nella fornitura di firewalls di next generations - continua Taormina - e la sua peculiarità è l'utilizzo delle risorse offerte dall'intelligenza artificiale per poter fronteggiare eventuali attacchi informatici. Noi non ci occupiamo della vendita del prodotto fine a se stesso. Proponiamo la stesura di un progetto creato su misura per il cliente, seguendolo quindi in tutte le sue necessità e riducendo il rischio di falle". Di quesi ed altri argomenti si parlerà il prossimo 25 maggio presso l'NH hotel di Catania con l'intervento di rappresentanti della Palo Alto Networks, che si confronteranno con i responsabili IT di diverse aziende del settore.

Video popolari

CataniaToday è in caricamento