Bologna-Catania 4-0 | Difesa da incubo: Guarente, Kone e 'Gila' vanno a nozze

Un Catania praticamente mai in partita viene travolto al Dall'Ara da un Bologna guidato da Gilardino, autore di una doppietta. Ad aprire le marcature era stato Guarente mentre il poker è servito da Kone

Il più brutto Catania della stagione: si possono riassumere così i novanta minuti odierni della compagine rossoazzurra che a Bologna viene travolto dalla compagine felsinea con un sonoro 4-0. A decidere il match le reti di Guarente e Gilardino, tornato bomber implacabile e autore di una doppietta. Seconda sconfitta in campionato, quindi, per l'undici di Maran che resta perciò a quota otto punti in classifica.

IL MATCH -  Dopo un buon avvio del Catania, il Bologna si assesta e sono proprio i felsinei a creare il primo pericolo del match con Natali il quale, al 6', colpisce di testa su un corner di Diamanti trovando la risposta di Andujar che respinge in tuffo. La risposta dei rossoazzurri arriva al 13': Izco va via a destra e lascia partire un cross sul quale Curci è incerto. Il pallone smanacciato dal numero uno bolognese resta in piena area a disposizione di Castro il quale cerca un super gol con una sforbiciata volante che, però, non trova lo specchio della porta. Dopo l'occasionissima sprecata dall'argentino, il Bologna non perdona: al 19', dopo uno spiovente da destra mal gestito da Alvarez, Guarente si ritrova un ottimo pallone a disposizione sul limite dell'area etnea. Il centrocampista rossoblu non ci pensa su un attimo e lascia partire un potentissimo sinistro volante che trova l'angolo alla sinistra di un incolpevole Andujar. Il Catania, pur non essendo brillante nella manovra, spreca un'altra occasione enorme al 26': su una punizione di Lodi, Castro, lasciato solo da Antonsson, colpisce di testa ad una manciata di metri da Curci ma l'argentino mette la sfera incredibilmente sul fondo. Alla mezz'ora grandissimo lavoro di Bergessio il quale si libera con una finta di corpo di Antonsson su un lancio dalle retrovie di Legrottaglie e colpisce al volo di sinistro non trovando la porta di Curci per una questione di centimetri. Il Catania non finalizza, il Bologna, invece, è spietato e alla seconda grossa occasione l'undici di Pioli raddoppia: Garics trova l'imbucata in profondità per Gilardino il quale si dimostra implacabile a tu per tu con Andujar, punito con un preciso destro che passa fra le gambe del numero uno argentino e si insacca. Oltre all'imprecisione, per i rossoazzurri ci si mette anche la cattiva sorte: al 42', infatti, Capuano si inserisce perfettamente sul servizio di Almiron e lascia partire un mancino terrificante che supera Curci ma colpisce in pieno la traversa. Un primo tempo spumeggiante si chiude, quindi, con un inconcludente Catania sotto di due reti.

La ripresa comincia senza cambi e al 48' arriva la terza occasione gol sprecata da Castro: dopo un batti e ribatti al limite dell'area emiliana, l'argentino si trova il pallone a disposizione sul settore sinistro degli undici metri felsinei ma getta tutto alle ortiche con una conclusione che si spegne sull'esterno della rete. Il Catania continua a premere ma non è giornata: al 55' Lodi trova col suo fantastico sinistro una traiettoria dai venti metri diretta all'incrocio ma Agliardi, entrato al posto dell'infortunato Curci, vola a deviare in corner la conclusione del numero dieci rossoazzurro. Come si suol dire, al peggio non c'è mai fine, e in due minuti, il Bologna chiude definitivamente il match: al 60' la retroguardia rossoazzurra si addormenta concedendo una ripartenza incredibile a Gilardino, stoppato solo da Andujar che chiude lo specchio della porta al bomber emiliano. Anche il portiere argentino, però, deve inchinarsi sul corner successivo quando è lo stesso Gilardino a sovrastare Capuano e, di testa, a scrivere il 3-0 e la sua doppietta personale. Il match, idealmente, finisce qui, e solo per la cronaca si registra il secondo miracolo di Agliardi che, al 70', toglie dall'incrocio una precisa punizione di Lodi. All'83', inoltre, Capuano si fa espellere per fallo da ultimo uomo dopo un'ingenua palla persa. In pieno recupero, infine, arriva anche il poker di Kone che, dopo un lob di Diamanti smanacciato da Andujar, depone in rete il tap-in del 4-0. Al triplice fischio di Giacomelli, quindi, è festa per il Bologna. Per i rossoazzurri una gara da cancellare in fretta.

LA SVOLTA DEL MATCH - Le continue disattenzioni difensive del Catania hanno fatto la differenza nel match. In tutte le azioni gol del Bologna, infatti, errori di posizionamento o di marcatura dei difensori rossoazzurri hanno permesso a Guarente e Gilardino di andare tre volte in gol, permettendo al Bologna di vincere con un punteggio piuttosto largo.

TABELLINO

BOLOGNA(4-3-2-1) - Curci(45'Agliardi), Garics, Antonsson(49'Carvalho), Natali, Morleo; Taider, Perez(65'Pazienza), Guarente; Kone, Diamanti; Gilardino. A disposizione: Lombardi, Sorensen, Abero, Cherubin, Motta, Pulzetti, Pazienza, Gimenez, Gabbiadini, Acquafresca. Allenatore: Stefano Pioli.

CATANIA(4-3-3) - Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli(24'Bellusci), Capuano; Izco, Lodi, Almiron(58'Gomez); Barrientos, Bergessio, Castro(73'Ricchiuti). A disposizione: Frison, Messina, Rolin, Marchese, Biagianti, Salifu, Sciacca, Doukara, Morimoto. Allenatore: Rolando Maran.

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Marcatori: 19'Guarente(B), 40' e 61'Gilardino(B), 94'Kone(B)

Espulsi: 83'Capuano(C) per fallo da ultimo uomo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ammoniti: Diamanti(B), Legrottaglie(C), Izco(C)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento