Catania-Genoa 4-0 | Catania esagerato. Barrientos ne fa due

Prima vittoria del 2012 per il Catania che al Massimino travolge un Genoa mai in partita con un netto 4-0. Di Lodi su rigore, Bergessio e Barrientos(doppietta) le reti dell'incontro

Un Catania straripante coglie la prima vittoria del 2012 strapazzando al Massimino un Genoa assolutamente impalbabile. Gli uomini di Montella vincono per 4-0 grazie alle reti di Lodi su rigore, Barrientos(doppietta) e Bergessio. Con il primo successo del nuovo anno i rossoazzurri salgono a quota 27 punti, a +9 dalla zona retrocessione, con ben due partite da recuperare.

IL MATCH - Il Catania comincia con la quinta innestata e dopo 120 secondi è Barrientos a sfiorare il gol con una botta di prima intenzione dal centro dell'area ligure respinta in tuffo da Frey. Il Genoa non riesce ad uscire dalla sua metà campo e al 7' il risultato si sblocca: Gomez sfonda a sinistra e trova il maldestro intervento in ripiegamento di Birsa che stende il 'Papu' in area di rigore. Penalty solare trasformato dal solito Lodi e vantaggio rossoazzurro. Dopo il vantaggio, il Catania cala d'intensità e il Genoa mette la testa fuori dal guscio al 18' quando Jankovic ci prova da fuori area non inquadrando lo specchio della porta. Ben più pericoloso Granqvist al 25': lo svedese colpisce di testa su una punizione battuta da Jankovic chiamando al primo intervento del match lo slovacco Kosicky. Al 32' Palacio ha una grossa occasione sempre da palla inattiva: cross di Mesto e l'argentino, tutto solo nell'area piccola rossoazzurra, colpisce male di testa mettendo incredibilmente alto. Nel momento migliore del Genoa, Barrientos al 35' si divora il gol del 2-0: ripartenza velocissima orchestrata da Gomez che serve l'inserimento del compagno il quale dal dischetto del rigore a tu per tu con Frey spreca aprendo troppo il piattone e mettendo al lato. Negli ultimi dieci minuti non succede nulla e il primo parziale va in archivio con gli 'elefanti' avanti grazie al rigore di Lodi.

Come accaduto per la prima frazione, il Catania comincia a mille all'ora anche la ripresa e al 49' raddoppia: Gomez crossa da destra trovando il pasticcio della difesa genoana che lascia a centro area incustodito un pallone che Barrientos deposita senza alcun problema alle spalle di Frey. I liguri vanno in bambola e tre minuti dopo 'El Pitu' concede il bis: ripartenza soporifera degli uomini di Montella che porta ad un quattro contro due con Bergessio che serve a rimorchio il compagno il quale di sinistro insacca sul secondo palo il pallone della doppietta personale. La squadra di Marino non c'è più e al 63' il poker è servito: lancio dalle retrovie per Bergessio che parte in posizione regolare dalla trequarti e, a tu per tu con Frey, sigla il 4-0 con un preciso diagonale di destro. Gli uomini di Montella giocano sul velluto e al 69' Frey compie un miracolo per evitare il 5-0 su un colpo di testa in tuffo di Bergessio dopo un cross dell'indemoniato Gomez. Il Catania tira i remi in barca, il Genoa non prova nemmeno un abbozzo di reazione e gli ultimi 20 minuti sono di 'garbage time'. La partita finisce così con un 4-0 nettissimo con il quale il Catania di Montella batte il Genoa dell'ex Marino

LA SVOLTA DEL MATCH - La velocità nelle ripartenze dei rossoazzurri è stata la chiave di volta del match. La retroguardia del Genoa non è mai riuscita a frenare la rapidità di Barrientos, Gomez, Bergessio e Almiron e questa incapacità ha permesso ai rossoazzurri di siglare tre delle quattro reti su delle veloci ripartenze.

DICHIARAZIONI POST-GARA - Ovviamente euforico a fine gara il tecnico Montella. L'allenatore campano, infatti, commenta così il roboante 4-0 con il quale il suo Catania ha affossato il Genoa: "Siamo tornati alla vittoria meritatamente, abbiamo costruito tantissimo e abbiamo concretizzato più e meglio delle altre volte, soprattutto nella ripresa. In più non abbiamo subito gol e non abbiamo sofferto quasi mai. Credo sia stata una partita ben giocata". Montella spende anche una battuta sul migliore in campo, Barrientos, autore di una doppietta: "Barrientos? Ne abbiamo parlato tante volte: ha grandissimo talento e capacità. Deve essere più risolutivo e concreto. Credo possa fare ancora di più ma sicuramente ha delle grandi potenzialità".

TABELLINO

CATANIA(4-4-2) - Kosicky; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco(64'Biagianti), Almiron(72'Ricchiuti), Lodi; Gomez, Barrientos(68'Llama), Bergessio. A disposizione: Carrizo, Seymour, Catellani, Ebagua. Allenatore: Vincenzo Montella.

GENOA(4-3-3) - Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Rossi; Belluschi, Birsa(50'Jorquera), Biondini; Jankovic(66'Veloso), Palacio(74'Zè Eduardo), Sculli. A disposizione: Lupatelli, Sampirisi, Carvalho, Meucci. Allenatore: Pasquale Marino.

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Marcatori: 7'rig.Lodi, 49' e 52'Barrientos, 63'Bergessio

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Belluschi(G), Birsa(G), Biondini(G), Jankovic(G), Kaladze(G), Mesto(G)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento