Catania-Genoa 3-2 | Bum bum Bergessio e 'mago-Lodi': il Catania va

Una doppietta di Gonzalo Bergessio e una magia nel finale di Francesco Lodi consentono al Catania di battere 3-2 un buon Genoa al Massimino. Per i liguri le reti portano la firma di Kucka e Jankovic

Un super-Bergessio e una magia di Lodi permettono al Catania di centrare la prima vittoria in campionato: al Massimino i rossoazzurri vincono 3-2 ribaltando il risultato contro il Genoa dopo essere andati in svantaggio nel primo tempo per via della rete ligure di Kucka. Nella ripresa, però, il ribaltone alla gara firmato dall'ex attaccante del Saint Etienne, autore della doppietta del momentaneo vantaggio etneo prima del gol del 2-2 del serbo Jankovic. Nel finale, però, una prodezza su punizione del numero dieci rossoazzurro ha sancito il meritato successo siculo. Il Catania, quindi, sale a quota quattro in classifica e si appresta a vivere serenamente la sosta di campionato dovuta alle gare delle nazionali.

IL MATCH - Il Catania parte meglio del Genoa ma per vedere la prima occasione della gara bisogna aspettare il 19'minuto: Gomez da sinistra mette un pallone sporco in area di rigore sul quale si fionda Barrientos. Il 'Pitu' incrocia di prima intenzione con il mancino ma la sua conclusione sul palo lungo termina al lato per una questione di centimetri. Due minuti dopo Lodi apparecchia per Gomez il quale, servito magistralmente in area di rigore ligure, prova di esterno destro trovando, però, la pronta risposta di Frey che blocca sul primo palo. Al 23' Bergessio prova ad imitare Osvaldo: su un'azione d'angolo, l'ex attaccante del Saint Etienne si coordina in piena area di rigore e colpisce in sforbiciata non trovando, però, la mira giusta. Il Catania diventa arrembante e al 25' è Almiron che spreca calciando male dal limite dopo un assist al bacio di Bergessio. Il Genoa sembra alle corde ma al primo tentativo va immeritatamente in vantaggio: Immobile recupera una palla vagante sul versante sinistro dell'area di rigore catanese e trova un filtrante precisissimo per l'inserimento di Kucka che da due passi sigla il tap-in del vantaggio ligure. Il Catania non ci sta e al 28' ancora Almiron va vicino al bersaglio grosso con un piattone dopo un preciso assist di Gomez che termina la sua corsa sull'esterno della rete. L'ultima occasione del primo tempo arriva al 43': Lodi, a tu per tu con Frey, supera di sinistro il portiere rossoblu ma trova la deviazione in scivolata di Antonelli che smorza il pallone, definitivamente spazzato via prima del pareggio da Canini. Alla fine del primo tempo il risultato, molto bugiardo, vede il Genoa in vantaggio per 1-0 al Massimino.

La ripresa comincia con gli stessi ventidue del primo tempo ma il Catania, a differenza del primo tempo, non riesce ad impensierire mai Frey per oltre venti minuti ed è anzi il Genoa a sfiorare il raddoppio al 63' con il neoentrato Jorquera che dal limite di destro sfiora il palo alla sinistra di Andujar. Qualche minuto dopo, però, gli etnei trovano il meritato pareggio con Bergessio: dopo un'azione molto manovrata, Castro serve benissimo in profondità l'attaccante argentino che, a tu per tu con Frey, trova l'angolo più lontano con un destro preciso. Al Genoa si spegne la luce e al 68' l'undici di Maran passa in vantaggio: su un corner da destra di Gomez, Canini si dimentica di Bergessio il quale stacca in modo imperioso nel cuore dell'area di rigore ligure trovando di testa il gol del 2-1. Il Genoa non riesce a creare pericoli dalle parti di Andujar ma, quando i liguri sembrano spegnersi, Jankovic trova il gol del 2-2: all'82 il serbo prende palla sui venti metri e approfitta della marcatura morbida di Marchese per prendere la mira e sfoderare un destro potentissimo sul quale Andujar non può nulla. Gli 'elefanti' non ci stanno e due minuti dopo ritornano in vantaggio con la solita magia di Lodi che, su punizione, trova una parabola imparabile per Frey che vale il gol del definitivo vantaggio etneo. Nel finale, poi, Andujar diventa decisivo: all'89' il portiere argentino chiude la saracinesca su una volèe di Borriello dopo una sponda di Granqvist mentre in pieno recupero ci mette la manona per sventare, anche grazie all'aiuto della traversa, un colpo di testa di Canini. Dopo un'eccessiva sofferenza, comunque, il Catania riesce a portarsi a casa i tre punti dopo un pirotecnico 3-2 sul Genoa.

LA SVOLTA DEL MATCH - La maggiore precisione in zona gol del Catania nella ripresa ha fornito la svolta del match: se, infatti, nel primo tempo Lodi, due volte Almiron, Gomez e Barrientos non avevano mai concluso in modo adeguato le tante occasioni create, nel secondo tempo il maggior cinismo in area di rigore ligure ha permesso ai rossoazzurri di ribaltare la gara e portare a casa i tre punti.

TABELLINO

CATANIA(4-3-3) - Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Biagianti(68'Izco), Lodi, Almiron(54'Castro); Barrientos(87'Sciacca), Bergessio, Gomez. A disposizione: Frison, Terracciano, Rolin, Spolli, Capuano, Salifu, Ricchiuti, Doukara, Morimoto. Allenatore: Rolando Maran.

GENOA(4-3-3) - Frey; Sampirisi, Granqvist, Canini, Antonelli(84'Moretti); Kucka, Seymour(58'Jorquera), Toszer; Jankovic, Immobile, Vargas(76'Borriello). A disposizione: Tzorvas, Bovo, Ferronetti, Anselmo, Merkel, Bertolacci, Piscitella, Stillo. Allenatore: Luigi De Canio

Arbitro: Giannoccaro di Lecce

Marcatori: 26'Kucka(G), 66' e 68'Bergessio(C), 82'Jankovic(G), 84'Lodi(C),

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Canini(G), Seymour(G). Castro(C), Bellusci(C), Bergessio(C)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento