Catania-Juventus 0-1 | Gol vittoria irregolare: rossoazzurri ancora penalizzati

Il Catania perde in casa contro la Juventus nel 'lunch-match' della domenica. Decide il gol irregolare di Vidal a cui si aggiunge la rete regolare annullata nel primo tempo a Bergessio

Un risultato deciso da delle grossolane sviste arbitrali: è questo il succo del 'lunch-match' domenicale del Massimino dove il Catania cade di misura contro la Juventus. A decidere la gara, infatti, è stato un gol irregolare siglato da Vidal nella ripresa, errore arbitrale che si aggiunge a quello enorme concepito nel primo tempo da Gervasoni e i suoi assistenti, rei di aver annullato un gol regolarissimo di Bergessio. Dopo l'Inter, quindi, sono ancora degli errori arbitrali a condannare la compagine etnea, giunta oggi alla sua seconda sconfitta consecutiva.

IL MATCH - Al fischio d'inizio novità tattica nei rossoazzurri: Maran, infatti, accantona il 4-3-3 per opporre ai bianconeri un 3-5-2 speculare con l'inserimento di Rolin assieme a Legrottaglie e Spolli e l'avanzamento di Marchese a centrocampo. Il primo squillo della gara arriva al 3' con una conclusione dal limite di Vidal che Andujar blocca in due tempi creando qualche patema ai supporters rossoazzurri. Il canovaccio del match è chiaro con la Juventus che prova a fare la partita e il Catania che attende sornione in attesa di una ripartenza letale. I bianconeri, però, trovano difficoltà e il secondo tentativo verso Andujar arriva solo al 21' per mezzo di un colpo di testa di Bendtner debole che il portiere argentino blocca senza problemi. Al 26' episodio arbitrale ancora sfavorevole al Catania dopo il torto di domenica scorsa contro l'Inter: Bergessio mette in rete una ribattuta del palo dopo un colpo di testa di Spolli. La posizione dell'attaccante argentino è regolarissima ma Gervasoni, uno degli assistenti e l'arbitro di porta incredibilmente decidono di annullare la rete. La partita diventa incandescente, fioccano i cartellini gialli per i giocatori etnei e lo spettacolo scarseggia. Solo nel finale di parziale i bianconeri si rendono pericolosi per due volte: al 39' Bonucci di testa su azione d'angolo sfiora il palo alla destra di Andujar mentre due minuti dopo Vucinic si divora un gol colossale sparando addosso al numero uno rossoazzurro ad una manciata di metri dalla linea di porta dopo una precisa sponda di Bendtner. Al riposo, quindi, è 0-0 fra Catania e Juventus anche se pesa il gol regolare annullato a Bergessio.

La ripresa comincia con lo stesso spartito del primo tempo ma a sbloccare il risultato è un nuovo torto arbitrale perpetrato verso i rossoazzurri: al 56' Vucinic serve in profondità Bendtner che è, seppur di poco, oltre la linea dell'offside. Il danese non viene fermato dalla terna arbitrale e l'azione prosegue: Andujar ipnotizza l'attaccante bianconero ma sulla ribattuta del numero uno argentino Vidal piomba sulla sfera e a porta vuota scrive il gol dell'1-0 a favore dei piemontesi. La pietra tombale sul match la mette al 66' un nuovo episodio arbitrale con Marchese che si becca il secondo giallo, e quindi l'espulsione, dopo un ingenuo fallo di mano sulla trequarti. Un minuto dopo ci vuole il miglior Andujar per stoppare un insidioso colpo di testa di Pogba il quale impegna il portiere argentino sul primo palo. Il Catania ci prova ma in inferiorità numerica è durissima e la partita, in pratica, vede solo un altro episodio degno di nota ossia il siluro di Giovinco dell'80' deviato in corner da un ottimo Andujar. Si arriva così al triplice fischio finale con la Juventus che vince di misura grazie, soprattutto, alle sviste arbitrali di Gervasoni e i suoi assistenti.

LA SVOLTA DEL MATCH - Cosi come successo sette giorni fa contro l'Inter, ancora un arbitraggio discutibile ha fornito la svolta del match. Se contro i nerazzurri era stato un rigore non dato a condannare gli etnei, oggi sono stati un gol regolare annullato a Bergessio e la posizione irregolare di partenza di Bendtner sulla rete di Vidal a decretare l'immeritato successo bianconero.

TABELLINO

CATANIA(3-5-2) - Andujar; Rolin, Legrottaglie, Spolli; Izco, Almiron(79'Biagianti), Lodi, Barrientos(69'Castro), Marchese; Bergessio, Gomez(81'Morimoto). A disposizione: Frison, Messina, Capuano, Alvarez, Potenza, Salifu, Ricchiuti, Doukara. Allenatore: Rolando Maran

JUVENTUS(3-5-2) - Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner(89'Caceres), Vidal, Pirlo, Pogba(91'Padoin), Asamoah; Vucinic(78'Giovinco), Bendtner. A disposizione: Storari, Lucio, De Ceglie, Isla, Marrone, Marchisio, Giaccherini, Matri, Quagliarella. Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Gervasoni di Mantova

Marcatori: 56'Vidal(J)

Espulsi: 66'Marchese per doppia ammonizione

Ammoniti: Rolin(C), Asamoah(J), Spolli(C), Barrientos(C), Marchese(C), Legrottaglie(C), Vidal(J)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento