rotate-mobile
Sport

Il Catania Beach Soccer supera l’ostacolo Napoli e vola in finale di Coppa Italia

Gara dall’incredibile andamento, che ha regalato gol e, soprattutto, emozioni. In finale, gli etnei affronteranno il Pisa

Il Catania Beach Soccer ha piegato (7-6) la tenace resistenza del Napoli, conquistando, così, la qualificazione per la quarta consecutiva finale di Coppa Italia. Gara dall’incredibile andamento, che ha regalato gol e, soprattutto, emozioni. La partita si accende dopo appena 1’ con il lancio millimetrico da destra verso sinistra di Antonio per Borer, che piazza il diagonale mancino dell’immediato vantaggio. Napoli punto nell’orgoglio e pericoloso con Palma, che trova il palo con Paterniti sorpreso dalla traiettoria. Gli azzurri pigiano il piede sull’acceleratore, Giordani sfiora l’angolino, ci va ancora più vicino Palma, che a tu per tu con Paterniti mette clamorosamente a lato.

Sul ribaltamento di fronte, Fred raddoppia con una parabola che si impenna altissima e mette fuorigioco Caruso. Zurlo cala il tris, infilando la sfera in rovesciata (3-0). Paterniti si esalta su Giordani quando i partenopei stavano già per esultare. Gli etnei sono terribilmente cinici e segnano ancora: Sciacca, un pò sulle ginocchia, regala di fatto a Gori il 4-0. In primo tempo da applausi ci pensa De Nisi, che, non pago dell’eurogol al Cagliari, si ripete calciando al volo all’incrocio dei pali. Un’altra prodezza da top player per il difensore lametino. Alla ripresa del gioco il grande orgoglio degli azzurri, unita ad un pizzico di leggerezza degli avversari, cambierà inerzia al match. Passa un minuto, lavoro di Palmacci, acrobazia di Moxedano che batte Paterniti. Dall’altra parte, Borer conclude da lontano e la sfera rimbalza sulla traversa. Il rigore trasformato da Sciacca riduce le distanze, ma l’invenzione di Gori, a segno da centrocampo, riporta i rossazzurri sul +4; un’altra perla nella carriera di un giocatore dotato di grande classe. A Moxedano risponde Fred per il 7-3.

A questo punto, i ragazzi allenati da Mendes sprecano alcune ghiotte occasioni per chiudere i conti, venendo puniti dall’irresistibile rimonta dei rivali, che centrano il bersaglio grosso con Sciacca (nel finire della seconda frazione) e Bokinha, autore di una doppietta. Napoli che ha ancora la forza per bussare dalle parti di Paterniti con Palmacci, risposta super del portiere. Poi soltanto ordinaria amministrazione. In finale, la sfida contro il Pisa metterà in palio l’ambita coccarda Tricolore.

Napoli Beach Soccer-Catania Beach Soccer 6-7 (0-5; 4-2; 2-0)
Marcatori: 1’ pt Borer (CT), 4’ pt Fred (CT), 10’ pt Zurlo (CT), 11’ pt Gori (CT), 12’ pt De Nisi (CT); 1’ st Moxedano (N), 4’ st rig. Sciacca (N), 5’ st Gori (CT), 8’ st Moxedano (N), 9’ st Fred (CT), 10’ st Sciacca (N); 1’ tt Bokinha (N), 8’ tt Bokinha (N).
Alsa Lab Napoli: Merola, Guadagno, Cuomo, Rafinha, Sciacca, Palmacci, Moxedano, Palma, Bokinha, Loffredo, Giordani, Caruso. All. Amorosetti.
Catania Beach Soccer: Battini, Paterniti, De Nisi, Gori, Zurlo, Sanfilippo, Fred, Campagna, Borer, Bernardo. All. Mendes.
Arbitri: Gosetto (Schio), Tranchina (Udine), Marton (Mestre). Crono: Pavone (Cinisello Balsamo).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Catania Beach Soccer supera l’ostacolo Napoli e vola in finale di Coppa Italia

CataniaToday è in caricamento