rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Sport

Ciclismo: siciliani al via del “46° Giro della Lunigiana”, la corsa dei futuri campioni  

Dal 1 al 4 settembre la rappresentativa dell’Isola proverà a ben figurare con i più forti della categoria selezionati dal tecnico Nello Gangemi

Manca meno di una settimana alla 46^ edizione del "Giro della Lunigiana", la corsa a tappe considerata il "Mondiale degli juniores". Dal 1 al 4 settembre, la Rappresentativa Siciliana proverà a ben figurare con i più forti della categoria selezionati dal tecnico Nello Gangemi. Carlo Sciortino, Salvo Florio, Raffaele Tela, Vincenzo Pardo, Elia Basile e Christian Di Prima sono i sei che comporranno la squadra portacolori dell’Isola. Giovani di belle speranze, che vivranno il sogno di mettersi in mostra nella vetrina più importante. Un albo d'oro, quello del Lunigiana, da fare venire i brividi, se si pensa che tra i vincitori figurano i nomi di: Nibali, Bettiol, Evenepoel, Martinez, Pogacar, Mohoric, Cunego, Geoghegan Hart. Non a caso, il Lunigiana, è definita la gara dei "futuri campioni", perché a giocarsi la vittoria, o una maglia, ci saranno i più forti a livello internazionale. Occasione ghiotta pure per i procuratori di società Pro Tour e World Tour, che osserveranno dal vivo dei interessanti prospetti.

I nostri ci proveranno perché conoscono bene il blasone della competizione, ma con la consapevolezza che sarà dura al cospetto di chi proviene da paesi dove il ciclismo è lo sport nazionale e gli investimenti sui ragazzi sono di ben altra natura rispetto a quelli della Penisola. Il bagherese Sciortino è sicuramente l'uomo di punta della rappresentativa, che lo scorso anno, dopo la seconda tappa, aveva buone opportunità di conquistare la maglia bianca, ma il sogno durò soltanto un giorno. Per Sciortino, così come per Florio, si sono appena aperte le porte del semiprofessionismo grazie all'accordo con il Team Continental Gallina Ekotec Lucchini Colosio, questo potrebbe rappresentare uno stimolo in più per non deludere le aspettative.

Discorso analogo per Basile, fresco della firma con il team CPS. Per lui una stagione di alti e bassi, ma la qualità del giovane di Rosolini non si discute. Pardo, instancabile passista, ha dimostrato, nel Casano Matec, di saper lavorare per la squadra senza risparmiarsi. Di Prima ha conquistato diversi successi e piazzamenti in questa stagione ed è stato probabilmente il più redditivo, all'interno di un gruppo, la Multicar Amaru', che da diversi anni porta avanti un progetto ben strutturato. Tela è uno scalatore veloce, che se si trova nella giornata giusta può strappare un risultato di rilievo. Partenza il 1° settembre con la tappa d’apertura da Portofino a La Spezia, l'indomani la seconda Portavenere – Sanzara, alla quale si aggiungerà una semitappa da Massa a San Carlo Terme. La terza tappa partirà da Pontremoli a Fivizzano. Il Giro si chiuderà con il gran finale, il 4 settembre, da Ceparana a Casano Luini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo: siciliani al via del “46° Giro della Lunigiana”, la corsa dei futuri campioni  

CataniaToday è in caricamento