Inter-Catania 2-0 | Cassano-Palacio e l'arbitro Russo mettono ko gli etnei

Un Catania molto volitivo esce ingiustamente sconfitto da San Siro perdendo 2-0 per via delle reti di Cassano e Palacio. Pesa, però, un netto rigore non dato ai rossoazzurri poco prima del raddoppio neroazzurro

Un Catania decisamente migliore rispetto a quello visto nelle ultime trasferte cade anche a San Siro: contro l'Inter, infatti, i rossoazzurri perdono per 2-0 nonostante una gara che avrebbe meritato miglior sorte. A decidere il match sono state le reti, una per tempo, di Cassano e Palacio anche se poco prima del raddoppio dell'ex attaccante del Genoa c'è stato un netto rigore non concesso ai rossoazzurri che, forse, avrebbe cambiato il corso della gara.

IL MATCH - Dopo tre offside fischiati all'Inter nei primi cinque minuti, il Catania al 7' ha un occasione enorme per passare in vantaggio: Almiron si inserisce a fari spenti nel cuore della retroguardia nerazzurra e viene premiato con un filtrante millimetrico dalla trequarti di Barrientos. L'ex centrocampista del Bari controlla col petto e poi dall'altezza del dischetto del rigore colpisce male spedendo la sfera incredibilmente oltre la traversa. La risposta dell'Inter arriva solo al 19': Cassano lancia da metà campo Palacio il quale di prima intenzione di testa cerca di sorprendere Andujar appena entrato in area di rigore ma il portiere argentino è attento e blocca senza problemi. Decisamente altro esito ha la zuccata di Cassano al minuto numero ventotto: Cambiasso dalla trequarti cerca e trova il fantasista barese che sfugge alla marcatura di Alvarez e di testa mette la palla fra le gambe di un Andujar apparso piuttosto incerto. Il Catania non ci sta e al 32' ci prova Marchese dai trenta metri trovando una traiettoria sul secondo palo precisa ma che non sorprende Handanovic il quale blocca in due tempi. L'ultimo sussulto del primo tempo arriva proprio al 45' quando è Izco a sprecare un preciso cross da sinistra di Marchese mettendo al lato non di molto un colpo di testa piuttosto comodo. All'intervallo, quindi, nonostante un sostanziale equilibrio, l'Inter è in vantaggio grazie al gol di Cassano.

La ripresa comincia con gli stessi ventidue e con lo stesso spartito del primo tempo: ritmi piuttosto blandi e portieri quasi sempre inoperosi. Il primo sussulto della ripresa, infatti, arriva solo al 64' quando Milito, servito da Cambiasso in area di rigore rossoazzurra, calcia rasoterra di destro trovando la risposta precisa, anche se stilisticamente imperfetta, di Andujar in corner. Il Catania non riesce praticamente mai ad entrare negli ultimi quindici metri ma al 75', quando sfonda, non viene premiato per via di una colossale svista dell'arbitro Russo il quale non sanziona un netto fallo da rigore di Guarin su Gomez. Praticamente sul ribaltamento di fronte, poi, l'Inter rischia di chiudere il match: Cambiasso crossa da sinistra e Ranocchia di testa colpisce in pieno il palo ad Andujar battuto. La pietra tombale sul match, però, la mette all'85' Palacio: Milito serve il connazionale sulla sinistra e l'ex attaccante del Genoa, dopo aver bruciato Legrottaglie, calcia di sinistro sul primo palo trovando nuovamente impreparato Andujar il quale si fa bucare per la seconda volta. La partita, quindi, finisce qui con il Catania che esce nuovamente a mani vuote da una trasferta nonostante una buona prestazione.

LA SVOLTA DEL MATCH - Il rigore netto a favore del Catania non concesso dall'arbitro Russo ha fornito la svolta del match. Con la giusta assegnazione del penalty, infatti, probabilmente la gara si sarebbe conclusa con il risultato più giusto ossia il pareggio visto che il gol del raddoppio nerazzurro si è verificato dopo l'episodio del rigore non assegnato da Russo.

TABELLINO

INTER(3-4-3) - Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Cambiasso, Mudingayi(71'Guarin), Obi(61'Gargano); Palacio, Milito, Cassano(69'Alvarez). A disposizione: Castellazzi, Cincilla, Silvestre, Bianchetti, Jonathan, Duncan, Mbaye, Coutinho, Livaja. Allenatore: Andrea Stramaccioni.

CATANIA(4-3-3) - Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco(65'Castro), Lodi, Almiron(81'Ricchiuti); Barrientos, Bergessio, Gomez. A disposizione: Frison, Messina, Capuano, Potenza, Rolin, Salifu, Biagianti, Doukara, Morimoto. Allenatore: Rolando Maran.

Arbitro: Russo di Nola

Marcatori: 28'Cassano(I), 85'Palacio(I)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Legrottaglie(C), Castro(C)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento