rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Sport

Motori, il pilota etneo Giuseppe Nicolosi al via del Campionato Italiano Gran Turismo

Parteciperà insieme all’agrigentino Davide Di Benedetto in un equipaggio interamente siciliano. Il debutto il 12 maggio a Pergusa

Un equipaggio interamente siciliano parteciperà al Campionato Italiano Gran Turismo 2022, sarà quello composto dal catanese Giuseppe Nicolosi e dall’agrigentino Davide Di Benedetto. I due hanno scelto di partecipare al Campionato Endurance, che comincerà il 12 maggio a Pergusa. La nuova squadra verrà presentata a breve, ci saranno novità anche nella livrea dell’auto, una Porsche, ma il vero cambio di rotta riguarda la tipologia della manifestazione. Amici da una vita, sempre rivali, finalmente correranno insieme. Entrambi i piloti hanno trascorsi nella serie tricolore, alla classe GT Cup per Giuseppe Nicolosi, mentre Davide Di Benedetto, tra l’altro ex pilota ufficiale Audi Sport Italia, annovera ben cinque vittorie nella classe GT3 nelle stagioni 2011 e 2012 e un titolo italiano della classe GT Cup nel 2018. “Parteciperemo al Campionato Endurance - spiega Nicolosi - avevamo voglia di metterci in discussione in una formula ben più complessa, ma che crediamo ci potrà regalare grandi soddisfazioni. Anche la livrea dell’auto sarà tutta nuova, a breve sveleremo delle sorprese”. Il debutto sarà proprio sul tracciato di casa, a Pergusa, dove la serie Endurance aprirà la stagione agonistica dal 12 al 15 maggio. Il campionato proseguirà, poi, al Mugello (14-17 luglio), Vallelunga (15-18 settembre), mentre il gran finale sarà in programma a Monza dal 6 al 9 ottobre prossimi, con una gara di 2 ore per ognuno dei quattro appuntamenti. Squadra nuova, livrea nuova e formula nuova. Si prevede una stagione piena di emozioni.

Tornando al format del campionato, saranno assegnati sette titoli italiani (GT3, GT3 PRO-AM, GT3 AM, GT Cup PRO-AM, GT Cup AM, GT4 PRO-AM e Costruttori) oltre a tre Coppe Nazionali (Team GT3, Team GT Cup, Team GT4). Vengono confermate le quattro competizioni in programma per l’Endurance, alle quali possono prendere parte equipaggi composti da due o tre piloti. Saranno ridotte a due ore con due cambi tra il 30° ed il 50° minuto e tra il 70° e il 90° minuto. Per l’assegnazione dei titoli, nell’Endurance sono confermati i migliori tre risultati sulle quattro gare in programma. Per quanto riguarda la categorizzazione dei piloti, alle classi GT3 e GT Cup saranno ammessi equipaggi PRO, PRO-AM e AM, mentre per la GT4 gli equipaggi saranno solo PRO-AM, con possibilità da parte di Aci Sport di monitorare le prestazioni dei piloti “Bronze” a cui potranno essere affibbiati handicap tempo (fino a 30” nell’Endurance) in caso di prestazioni superiori rispetto alla propria categorizzazione. Immutate, invece, le sessioni di prove ufficiali, con tre turni per l’Endurance di 15 minuti ciascuno, preceduti da due o tre turni di prove libere per un totale di 120 minuti, così come l’attribuzione del punteggio (20- 15-12-7-6-5-4-3-2-1) per i primi 10 classificati e l’handicap tempo che è conferma- to in 20-15-10 secondi per l’Endurance.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motori, il pilota etneo Giuseppe Nicolosi al via del Campionato Italiano Gran Turismo

CataniaToday è in caricamento