Palermo-Catania 1-1 | Pari anche nel derby di Puglia: in gol Legrottaglie e Miccoli

Un ottimo Catania regala il pareggio ai cugini: al Barbera i rossoazzurri, dopo essere passati in vantaggio con Legrottaglie nel primo tempo, si fanno riacciuffare da Miccoli che ringrazia Carrizo, autore di un grossolano errore

Un buon Catania salva i cugini nel derby: i rossoazzurri, dopo il gol a metà primo tempo di Legrottaglie, concedono il pareggio ad inizio ripresa al Palermo, salvato da un grossolano errore di Carrizo che permette a Miccoli di siglare il gol del definitivo 1-1. Con questo punto l'undici di Montella scrive il nuovo record assoluto di punti conquistati in massima serie mentre i rosanero tornano a far punti in casa dopo le due sconfitte consecutive patite contro Parma e Juventus

IL MATCH - Il Catania parte a razzo e dopo soli quaranta secondi Motta si divora un gol colossale: su un calcio di punizione da sinistra, l'ex terzino della Juventus viene dimenticato dalla retroguardia del Palermo e lasciato libero di colpire di testa senza nemmeno saltare. L'incornata del numero 11 rossoazzurro, però, è larga e i rosanero si salvano. Gli 'elefanti' giocano meglio e al 10' altra grande occasione, questa volta per Gomez: il 'Papu' chiede e ottiene il triangolo al limite da Barrientos ritrovandosi a tu per tu con Viviano. La conclusione del piccolo fantasista rossoazzurro, però, non è angolatissima e Viviano si salva in corner con un intervento stilisticamente imperfetto ma efficace. Al 21' episodio dubbio in area di rigore palermitana: Barrientos offre un'altra palla d'oro in profondità a Gomez che, stretto fra Silvestre e Munoz, va giu per una manata al limite della regolarità ma Rocchi dice di continuare. La supremazia territoriale dei rossoazzurri viene premiata al 25': su azione di corner, Gomez pesca sul secondo palo Barrientos che, di testa, fa da sponda per Legrottaglie il quale, tutto solo nell'area piccola, stampa il gol dell'1-0. Al 38' è il Palermo a protestare: Ilicic scappa a Legrottaglie ma, al momento di concludere in porta, va giu. Lo sloveno protesta ma Rocchi utilizza lo stesso metro di giudizio adottato in precedenza e la gara prosegue. L'unica conclusione in porta dei rosanero nella prima frazione arriva al 43' con Miccoli che parte largo a sinistra, si accentra e lascia partire un destro a giro troppo centrale e facilmente bloccato da Carrizo. Un primo tempo pressochè a senso unico va così in archivio con il Catania meritatamente in vantaggio.

La ripresa parte con lo stesso spartito del primo tempo ossia con il Catania che in modo quasi naturale arriva a concludere come accade dopo pochi secondi quando Lodi calcia dal limite non trovando lo specchio della porta. Un minuto dopo, però, il Palermo giunge in modo quasi casuale al pareggio: Izco perde palla a metà campo lasciandola a disposizione di Bertolo che lancia in profondità Miccoli. L'attaccante salentino, tenuto in gioco da Spolli, entra in area e lascia partire un sinistro sul primo palo tutt'altro che irresistibile sul quale Carrizo interviene in modo goffo lasciandosi superare dalla sfera. Errore simile a quello commesso contro l'Inter dal portiere argentino che regala l'1-1 al Palermo. La partita diventa spigolosa e spezzettata e per vedere una nuova occasione bisogna attendere il 63': Bergessio recupera un pallone vagante a sinistra e serve al limite Barrientos il quale controlla di destro e calcia di sinistro trovando la chiusura in corner di Viviano. Al 71' ci prova Miccoli su punizione ma il tiro a giro del capitano rosanero si spegne sull'esterno della rete. La stanchezza si fa sentire(Barrientos, Almiron e il neoentrato Llama lasciano il campo per problemi muscolari) e i ritmi della gara inevitabilmente scendono nel finale. All'82', comunque, Hernandez sfiora il gol beffa: Miccoli vince l'uno contro uno con Legrottaglie sulla sinistra e lascia partire un cross liftato a centroarea sul quale l'attaccante uruguaiano trova una rovesciata che incoccia il palo esterno e si spegne sul fondo. All'86' è Catellani a provarci: l'ex attaccante del Sassuolo riceve palla sul vertice destro dell'area rosanero, si accentra e lascia partire un mancino a giro ben indirizzato ma debole che permette a Viviano di distendersi in tuffo e deviare in corner. Nel penultimo minuto di recupero, poi, Bergessio spreca un incredibile match-point: Gomez se ne va a destra e lascia partire un cross sul primo palo sul quale l'attaccante argentino arriva prima di tutti ma colpisce malissimo spedendo il pallone in curva. E' l'ultimo sussulto di una gara giocata meglio dal Catania ma terminata con il punteggio di parità grazie ad un gentile omaggio di Carrizo.

LA SVOLTA DEL MATCH - L'errore di Carrizo sull'azione dell'1-1 del Palermo è stata la svolta del match. Il Catania, infatti, ha controllato agevolmente la sfida nel primo tempo e i rosanero non sembravano riuscire mai a rendersi pericolosi. Sull'unica occasione degna di nota della gara, però, il portiere rossoazzurro ha letteralmente regalato il gol del pareggio con uno sciagurato intervento.

DICHIARAZIONI POST-GARA - Sorridente e soddisfatto il tecnico rossoazzurro Montella che, ai microfoni di Mediaset Premium, parla così dopo il pareggio contro il Palermo: " E' stata una partita ben giocata da parte nostra, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo dimostrato tutto il nostro potenziale e mi sono divertito. Purtroppo, però, abbiamo pareggiato nonostante meritassimo di segnare qualche altro gol. Sarebbe stato meglio vincere per noi e per i tifosi ma bisogna anche sapersi accontentare. I ragazzi meritano questa posizione di classifica e credo che se in alcuni momenti della stagione fossimo stati più cinici e fortunati forse saremmo anche con qualche punto in più". Il tecnico campano, poi, lancia dichiarazioni d'affetto alla piazza rispondendo così ad una domanda relativa al suo futuro: "Credo che per quello che mi riguarda, sia meglio restare a Catania perchè mi trovo benissimo con gli uomini, con la città e dal punto di vista professionale. Non mi piace fare proclami piuttosto netti perchè nel calcio non si può mai dire, anche se al momento non c'è stata nessuna proposta da qualche altra squadra, però ribadisco che io qui sto molto bene".

TABELLINO

PALERMO(4-3-1-2) - Viviano; Munoz, Silvestre, Migliaccio, Mantovani; Barreto, Donati, Bertolo(88'Acquah); Ilicic(85'Zahavi); Miccoli, Hernandez(82'Budan). A disposizione: Tzorvas, Pisano, Milanovic, Vazquez. Allenatore: Bortolo Mutti.

CATANIA(4-3-3) - Carrizo; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron(67'Seymour); Barrientos(75'Llama[77'Catellani]), Bergessio, Gomez. A disposizione: Kosicky, Bellusci, Ricchiuti, Lanzafame. Allenatore: Vincenzo Montella.

Arbitro: Rocchi di Firenze

Marcatori: 25'Legrottaglie(C), 47'Miccoli(P)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Legrottaglie(C), Miccoli(P), Ilicic(P), Barrientos(C), Spolli(C)

LE PAGELLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento