Basket: vittoria sofferta per la Venosan Acireale in casa del Veolia Rosarno

Un match punto a punto che si risolve negli 11 secondi finali. Acireale, sotto di uno 83 ad 82, recupera palla e Pietro Vazzana mette a segno la tripla del sorpasso, 83 ad 85

Un match punto a punto che si risolve negli 11 secondi finali. Acireale, sotto di uno 83 ad 82, recupera palla e Pietro Vazzana mette a segno la tripla del sorpasso, 83 ad 85. La squadra acese contrasta bene l’ultimo attacco di Rosarno che è costretto, all’ultimo secondo, ad un disperato tentativo da tre che va oltre il ferro. Vince, dunque,la Venosan che per 35 minuti buoni è stata sempre in vantaggio, con un massimo di 11 punti, ma non è mai riuscita a staccare definitivamente i locali. A ogni allungo del quintetto granata, i padroni di casa rientravano di nuovo in partita grazie anche alle conclusioni dalla lunga distanza e ad una difesa molto fisica ed intensa, favorita da un arbitraggio che lasciava molto correre i contatti.

Acireale parte bene e si porta subito sul 7 a 0, cui risponde Rosarno con un contro break di 5 a 0. Naso è abbastanza ispirato, mette tre triple quasi consecutive permettendo ai suoi dichiudere il primo tempino sul 27 a

16. Risponde Rosarno nel secondo quarto con il suo atleta più rappresentativo, Iaria (31 punti per lui), che in alcune occasioni fa le pentole ed anche i coperchi, rispondendo al tentativo di fuga di Pietro Marzo e compagnia. Il secondo quarto termina 38 a 35 sempre per laVenosan. Ancora un parziale di 27 a 19 porta il team acese al 65 a 54 nel terzoquarto.

Ma Rosarno è lì, non molla; Antonio Crucitti apre gli ultimi dieci minuti con una tripla, in un match dove la compagine calabrese si è dovuta affidare essenzialmente al tiro perimetrale, data la mancanza di Alfonso e consolo Brugalossi a lottare sotto i tabelloni. Laria colpisce con due tripleconsecutive. Rosarno passa in vantaggio, va anche sopra di tre a cinque minuti dalla fine e la gara prosegue punto a punto. Acireale reagisce con due bombe consecutive, una di Selmi e una di Naso. Perde per falli Pietro Marzo e Di Dio,ma recupera due palloni importantissimi in difesa servendo Vazzana che colpisce,ad 11 secondi dalla fine, dalla lunga distanza.

La Venosan Acireale si affaccia così sul rettilineo d’arrivo della stagione regolare in solitaria al secondo posto, grazie alla battuta d’arresto subita da Racalmuto ad opera dell’Audax Reggio Calabria. Il prossimo turno vedrà la Venosan Basket Acireale ricevere incasa Domenica 1 Aprile alle ore 18.00 al PalaVolcan la Gaudium Canicattì.

 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento