Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Calcio Catania, Ferraù: "500 mila euro da società maltese, situazione debitoria resta ostacolo"

"Un altro studio, quello Grimaldi, internazionale, affiancherà studio Augello per trovare investitori in tutto il mondo per il Calcio Catania" ha precisato il presidente Sigi nel corso della conferenza stampa tenutasi a Torre del Grifo

Conferenza stampa del presidente Sigi, Giovanni Ferraù. La prima dopo l'iscrizione al prossimo campionato di serie C da parte del Calcio Catania. Tanti i punti toccati nel corso della conferenza. Questi i passi salienti e le parole più importanti.

Riguardo al capitolo iscrizione e finanziatori esterni, Ferraù ha precisato: "Abbiamo sottoscritto un contratto nell’imminenza dell’iscrizione, un contratto su cui c’è un accordo di riservatezza con una grossa società maltese. Messi 500 mila euro e riguardano in particolare la possibilità di acquisire una percentuale minoritaria, per adesso, del Calcio Catania. La società maltese ha chiesto una ventina di giorni per completare la due diligence. Investitore straniero pensa al business ed è chiaro che deve fare una due diligence che prima dell’iscrizione però non è stato possibile fare. Le somme sono pervenute da una società maltese molto importante. Contiamo che in 20 giorni da oggi loro possano definire la due diligence e noi potervi dare comunicazioni più precise"

"Un altro studio, quello Grimaldi, internazionale, affiancherà studio Augello per trovare investitori in tutto il mondo per il Calcio Catania. Sigi non ha mai posto ostacoli ad investimenti, ostacolo più grosso è dato dalla situazione debitoria. Situazione debitoria è conosciuta e non è cambiata rispetto a un mese fa"

Capitolo Catania Servizi: "Società fallita il 29 settembre 2020 la Catania Servizi. Una richiesta di sequestro che verrà vagliata, noi riteniamo che il Calcio Catania come società non centri nulla, chiaro che verrà affrontata nelle sedi giudiziarie la questione, le cause si fanno lì. L'avvocato Augello ha avuto mandato per difendere la posizione del Calcio Catania"

Imprenditori locali: "Abbiamo avuto due interlocuzioni catanesi e attendiamo da loro proposte. Sigi non ha mai posto nessuna condizione, se non quella di investire per tornare subito in serie B. Abbiamo bisogno di un investitore importante che dica ci sono, noi stiamo mettendo il Catania nelle condizioni per avvicinare investitori. 

Lavori stadio: "Inizio dei lavori allo stadio, c'è il rischio che una parte dello stadio sia soggetto ad interventi durante il campionato, ma accessibile comunque lo stadio stesso, solo una parte magari soggetto a lavori. Dialogo con il Comune è sempre costante"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Catania, Ferraù: "500 mila euro da società maltese, situazione debitoria resta ostacolo"

CataniaToday è in caricamento