Calcio Catania, maxi squalifica per Raffaele: la decisione del giudice sportivo

Il tecnico degli etnei ha interrotto un'azione in ripartenza della Vibonese e che si stava svolgendo a pochi centimetri dall'area tecnica, mettendo un piede in campo

Costa caro l'invasione di campo di Raffaele nel corso della gara tra Catania-Vibonese disputata allo stadio "Angelo Massimino". Il tecnico degli etnei ha interrotto un'azione in ripartenza della squadra ospite e che si stava svolgendo a pochi centimetri dall'area tecnica, mettendo un piede in campo. Cartellino rosso immediato da parte del direttore di gara e adesso anche maxi squalifica ufficializzata dal giudice sportivo. Sono 4 le giornate che il tecnico dei rossazzurri dovrà scontare per il gesto compiuto. 

Questa la motivazione della decisone: "A gioco fermo, entrava sul terreno di gioco sottraendo la disponibilità del pallone a un calciatore della squadra avversaria, costringendo l'arbitro a sospendere la gara per decretarne l’espulsione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento