Calcio

Eccellenza, troppo forte l’Igea per il combattivo Città di Viagrande

Il 3-1 finale “fotografa” i valori in campo. Seconda sconfitta consecutiva per la compagine etnea, che deve recuperare il match con l’Aci S. Antonio

Una prestazione volenterosa non è bastata al Città di Viagrande per reggere l’urto dell’Igea 1946, che si è imposta in trasferta con il punteggio di 3-1, conquistando, così, la terza vittoria in altrettante partite disputate.

Ospiti subito pericolosi con il potente tiro di Igrò, deviato sopra la traversa da Pappalardo. Gli etnei sbloccano il punteggio al 21’, quando Castelli, servito da Cerasuolo, insacca la sfera alle spalle di Di Fina. Incassato il gol, gli igeani pigiano il piede sull’acceleratore, spingendo gli avversari nella loro metà campo. Si susseguono, così, le azioni offensive della squadra del Longano, che rischia, però, di essere trafitta in contropiede.  

Nella ripresa, il portiere locale si oppone con bravura alle conclusioni di Pavisich e La Spada. La traversa nega al 7’ la gioia del gol a Lucarelli, ma l’appuntamento con il pareggio è solo rimandato di due minuti: La Spada risolve una mischia in area, siglando l’1-1. A metà tempo, Igrò opera il sorpasso, finalizzando a dovere il passaggio di petto dell’argentino Pavisich. Lo scatenato La Spada chiude i conti al 27’, realizza da posizione ravvicinata, mettendo in “cassaforte” il prezioso successo.  

Seconda sconfitta consecutiva per la compagine etnea, che deve recuperare il match con l’Aci S. Antonio. Nonostante l’inizio di campionato in salita, non si fanno particolari drammi in casa biancazzurra, come dichiarato dai massimi dirigenti Rosario Vinciullo e Concetto Buscemi. "Dispiace ritrovarsi a zero punti dopo due giornate, ma non ci abbattiamo alle prime difficoltà che il campionato di Eccellenza ci sta mettendo di fronte. Abbiamo affrontato una Igea con grandi qualità tecniche, riuscendo ad esprimerci bene fino al nostro vantaggio, ma poi subendo il loro ritmo con un risultato finale verso il quale poco abbiamo avuto poco da proporre. Guardiamo avanti, però, con determinazione e serenità per centrare il nostro obiettivo stagionale della salvezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, troppo forte l’Igea per il combattivo Città di Viagrande

CataniaToday è in caricamento