rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Il Catania SSD presenta il suo staff tecnico

Catania SSD, presentato lo staff tecnico: "Un onore essere qui e lottare per il rilancio"

Presentato al President Park Hotel lo staff tecnico che guiderà la squadra rossazzurra. Ufficializzato il ritorno di Marco Biagianti che sarà il team manager del club etneo. Annunciati altri ritorni e new entry. Oggi comincia il ritiro precampionato di Ragalna

Il Catania SSD ha presentato lo staff tecnico che guiderà sul campo la squadra rossazzurra. Annunciato l'ingresso nel gruppo di lavoro a disposizione di mister Giovanni Ferraro, tra gli altri, di Michele Zeoli e Lele Catania, ex rossazzurri. Confermato anche il ritorno di Marco Biagianti, che sarà il team manager del club etneo.

"Presentiamo oggi il nostro nuovo mister, Giovanni Ferraro, e il suo staff - ha esordito il vicepresidente e ad del Catania SSD, Vincenzo Grella -, ma intanto devo salutare calorosamente il nostro ds Antonello Laneri, Giovanni Caniglia e Marco Biagianti che sarà il nostro team manager. Stiamo lavorando per permettere ai tifosi di raggiungerci in ritiro a Ragalna, dobbiamo garantire loro la giusta sicurezza, a giorni daremo informazioni nel merito. Anche sulle giovanili siamo al lavoro e presto Orazio Russo presenterà la sua squadra di lavoro, i mister delle diverse categorie".

Marco Biagianti e il Catania, un amore destinato al lieto fine

Conferenza stampa Catania SSD presentazione staff tecnico-2-2-3

"Sono felice di essere qui. Catania è una piazza davvero importante e stimolante - ha esordito Giovanni Ferraro -. Io sono un allenatore che si sa adattare ai giocatori, chiaramente più calciatori forti abbiamo, meglio sarà. Michele Zeoli e Lele Catania faranno parte del mio staff. Per il modulo valuteremo quando saremo al completo. Under? A 20 anni i giocatori devono essere già pronti. Siamo in Serie D, dobbiamo calarci in questo contesto e dare l'anima, domenica dopo domenica. Farò di tutto per convincere la piazza del nostro valore, cercheremo di dare l'anima, sempre e comunque. Dovremo remare subito tutti dalla stessa parte, bisogna onorare la maglia rossazzurra". "I risultati sono l'unico strumento che abbiamo per raggiungere gli obiettivi - continua Ferraro- Avremo tanti derby, tante partite complicate da affrontare in trasferta, ai miei calciatori chiederò di dare tutto per questa causa. Lodi? Un prospetto importante, Catania lo conosce bene e quindi non ha bisogno di presentazioni. Sarà importante fare un buon calcio per vincere il campionato, anche se capiterà sicuramente di essere meno brillanti in qualche partita ma anche quelle dovremo provare a portarle a casa: i campionati si vincono anche così".

Anche Antonello Laneri è stato chiamato in causa per salutare la piazza e dare qualche informazione sullo stato dell'arte nella costruzione della squadra chiamata a lottare nel prossimo campionato di Serie D. "Sono tifosissimo del Catania, per me è un sogno essere qui. Ringrazio la società, quando c'è una rinascita è sempre difficile ma per me è un grande onore. Abbiamo scelto Giovanni Ferraro per il ruolo di allenatore: lo apprezzo molto, conosce la categoria e secondo me è l'uomo giusto per la stagione della rinascita rossazzurra. Il campionato sarà lungo e difficile. Avremo 14 over e 12 under, questo è quanto ci impone questo campionato. Siamo a buon punto per l'allestimento della squadra, ma ci vorrà ancora un po' per completare l'organico. Metteremo a disposizione del mister i giocatori giusti, seguendo anche queste indicazioni. Punto molto al senso di appartenenza dei ragazzi, per questo ce ne sono alcuni che hanno il Catana nel cuore che già hanno dato l'ok per tornare. Litteri? Fa parte di una rosa di cinque elementi che stiamo valutando per il ruolo di prima punta".

Visibilmente emozionato, Marco Biagianti, che torna dopo il ritiro forzato dei mesi passati. "Ringrazio la società per questa opportunità - ha dichiarato l'ex numero 27 -. Per me essere qui oggi è una grande soddisfazione, sapete quanto sia legato a questi colori che sono impressi nella mia pelle".

Si presenta alla piazza anche il Consigliere d'amministrazione del Catania SSD, Giovanni Caniglia: "Orgoglioso di essere qui a Catania, mia madre è siciliana e quindi l'emozione è doppia. Siamo qui per realizzare il progetto del presidente Rosario Pelligra. Qui c'è un gruppo di lavoro davvero importante, sia Grella che Carra sono grandi professionisti da cui mi aspetto molto. Mi trasferisco qui da molto lontano, spero che questo vi faccia rendere conto dell'importanza del progetto di Pelligra".

Interpellato sulla possibilità di trasmettere in diretta televisiva le partite del Catania del prossimo anno, il direttore generale rossazzurro, Luca Carra, ha ammesso di aver avviato qualche contatto per verificarne i presupposti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania SSD, presentato lo staff tecnico: "Un onore essere qui e lottare per il rilancio"

CataniaToday è in caricamento