rotate-mobile
Entusiasmo in città

Catania SSD, la magica notte delle emozioni: adesso comincia la battaglia

Il club etneo si è presentato ufficialmente alla città nel corso di una serata speciale allo stadio "Angelo Massimino". Tra passato e presente, nonostante il fallimento dello scorso anno, la nuova proprietà vuol mantenere forte il legame con ciò che è stato e rilanciare prepotentemente la realtà calcistica cittadina in direzione dei palcoscenici più consoni alla storia rossazzurra

Bagno di folla allo Stadio "Angelo Massimino" in occasione della festa rossazzurra organizzata dalla nuova dirigenza etnea per presentare la squadra, le divise ufficiali da gioco e gli sponsor della stagione sportiva 2022/23. Sono state aperte oltre alle tribune, a differenza di quanto inizialmente comunicato, anche le curve: i gruppi organizzati dei tifosi si sono posizionati nelle proprie postazioni e intonato a squarciagola cori inneggianti alla città. Presentato il gruppo rossazzurro e resa nota pure la maglia ufficiale, in partnership con Erreà (sponsor tecnico). Entusiasmo palpabile anche per la dirigenza che è stata travolta dal caloroso abbraccio del pubblico etneo. Il calciatore catanese Gianluca Litteri, in rappresentanza della squadra, ma anche in qualità di "punta di diamante" dell'attacco catanese ha suonato alla carica in vista dell'esordio in campionato fissato per domenica in quel di Ragusa.

Non sono mancati momenti particolarmente intensi, ricordando il passato. A tal proposito è stato davvero toccante il ricordo del padre Gianni e della sua cavalcata verso la Serie A col Catania nell'anno 1982/83, accolto dall'ovazione della platea, da parte del giornalista Gianluca Di Marzio che ha presentato la serata insieme a Chiara Giuffrida, catanese doc e apprezzato volto televisivo nazionale.
Altro momento emozionante quello dedicato alla memoria di Stefania Sberna, la voce del Catania scomparsa prematuramente: ai familiari è stato consegnato un mazzo di fiori in memoria di una grande donna che ha amato fino in fondo i colori rossazzurri. Apprezzata anche la presenza di Giuseppe Castiglia e i suoi inni alla città e alla squadra che hanno accompagnato generazioni di catanesi appassionati. Tra passato e presente i tifosi si lanciano verso il futuro, quest'ultimo targato Ross Pelligra, che non era fisicamente presente ma che ci sarà all'esordio della compagine etnea in casa, programmato per il 28 settembre contro il San Luca.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania SSD, la magica notte delle emozioni: adesso comincia la battaglia

CataniaToday è in caricamento