rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Vittoria sofferta

Serie D, Rapisarda e Russotto lanciano il Catania: 2-1 al San Luca

I rossazzurri vincono una partita dominata nel primo tempo, ma in cui si è sofferto nella ripresa. Due rigori, uno per parte, e tanta adrenalina al "Massimino". Gara rognosa, Pelligra esulta in tribuna

Sospiro di sollievo per il Catania che vince la gara d'esordio al "Massimino" contro il San Luca per 2-1, dando seguito al successo della prima giornata contro il Ragusa. Gara dai due volti, i rossazzurri dominano il primo tempo, chiuso sull'1-0 con la rete del catanese doc Francesco Rapisarda. Gli etnei però pagano nella ripresa l'incapacità di chiudere i giochi non sfruttando le occasioni create. L'arbitro decreta due rigori nel secondo tempo: Carbone segna il momentaneo pareggio per gli uomini di mister Ciccio Cozza, Russotto realizza la rete che fissa il punteggio finale in favore dei ragazzi di Giovanni Ferraro. Risultato meritato per la compagine catanese che ha costruito di più e con maggiore qualità, soffrendo però la solidità degli avversari.

La squadra etnea, tra cori e scenografie spettacolari al Cibali, si destreggia bene nei primi minuti. All'11' arriva il gol del Catania con Rizzo che scarica in rete ma l'azione viene annullata per fuorigioco: strozzato l'urlo di gioia dei tifosi mentre il centrocampista esultava sotto la curva. Poco più tardi però i supporters catanesi possono scatenarsi davvero. Segna il catanese doc Francesco Rapisarda che, lasciato colpevolmente solo, raccoglie nel cuore dell'area di rigore una respinta della difesa segnando con un tiro a giro da posizione ghiotta. Al minuto 22' Lodi piazza la palla su punizione e trova Lorenzini che sfiora il 2-0. Al 29' Favasuli è graziato dal direttore di gara: il giocatore del San Luca, già ammonito, commette fallo ma l'arbitro non ravvisa nulla. Prosegue il match sempre sull'1-0. Al 36' un po' a sorpresa il tecnico del San Luca, Ciccio Cozza, sostituisce Maesano con Rogac per provare a cambiare l'inerzia della sfida. Positiva la manovra offensiva dei padroni di casa che però non riescono a concretizzare firmando il raddoppio. Finisce così il primo tempo senza ulteriori sussulti.

Nella ripresa i rossazzurri contengono gli avversari ma non chiudono la partita segnando il 2-0. Comincia la girandola delle sostituzioni per il San Luca, soltanto più in là Ferraro mischierà le carte mandando in campo Russotto, Palermo e Forchignone. Match abbastanza equilibrato ma che cambia volto al 13' del secondo tempo quando il direttore di gara indica il dischetto per un fallo di Bethers su Rogac: Carbone trasforma il rigore e porta il match in parità. La partita si accende e al 18' Sarao viene atterrato in area ma in questo caso nessun penalty per gli etnei. Al 70' Chiarella si presenta davanti al portiere avversario e gli spara addosso il pallone non centrando la rete, Lodi prova a piazzarla da lontano al minuto 72, sfera parata da Antonino. Ci prova il Catania a più riprese ma non si concretizza il fondamentale 2-1. All'80' la situazione si sblocca nuovamente con un calcio di rigore per il Catania: fallo su Palermo, braccato da Agustin e Spinaci. Dagli undici metri Andrea Russotto, dopo un parapiglia tra i giocatori delle due squadre, non sbaglia e i rossazzurri tornano avanti al minuto 84'. Finale di gara ricco di intensità e colpi proibiti, nel finale (92') espulso tra gli ospiti Rogac. Dopo sei minuti di recupero arriva il triplice fischio: Catania 2-1 San Luca.

TABELLINO

Catania-San Luca 2-1 14' Rapisarda, 58' Carbone (rig.), 84' Andrea Russotto (rig.)

CATANIA (4-3-3): Bethers 6; Rapisarda 7, Somma 6, Lorenzini 6,5, Castellini 6; Rizzo 6,5, Lodi 6 (dal 77' Palermo), Vitale 5,5; Chiarella 6,5 (dall'85' Forchignone sv), Sarao 5,5, De Luca 5,5 (dal 65' Russotto 6,5). A disp.: Groaz, Boccia, Ferrara, Lubishtani, Bani, Giovinco. Allenatore: Ferraro 6

SAN LUCA (3-4-3): Antonino 6; Nemia 6, Greco 5,5 (dal 77' Suraci 6), Fiumara 6; Maesano 5,5 (dal 36' pt Rogac 6), Spinaci 5,5, Carbone 6 (dal 68' Agustin 6), Favasuli 5,5 (dal 46' st Raso); Signorelli 6, Bruzzaniti 6 (dal 68' Pelle 6), Leveque 5,5. A disp.: Zampaglione, Laudani, Giorgi, Murdacca. Allenatore: Cozza 6

ARBITRO: Giuseppe Maria Manzo di Torre Annunziata
Assistenti: Matteo Gentile (Isernia) e Domenico Lombardi (Chieti).
Ammoniti: Greco, Favasuli, Carbone, Sarao, Rapisarda, Signorelli, Fiumara, Palermo, Bethers
Note: Espulsi Rogac al 92' e Vitale al 95'
Recupero 2'-6' Angoli 9-4
14.590 spettatori al “Massimino” (10.307 abbonati, 4.283 muniti di biglietto).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Rapisarda e Russotto lanciano il Catania: 2-1 al San Luca

CataniaToday è in caricamento