rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Calcio

Serie D, Catania ok di rigore sulla Mariglianese: Vitale e De Luca segnano per il 2-1 finale

Squillo di Vitale per i rossazzurri, poi la doccia fredda nel finale di primo tempo col pari immediato. Nella ripresa ci pensa De Luca a segnare il calcio di rigore (fallo su Rapisarda) che decide la sfida giocata sul campo di Cercola tra la Mariglianese e il Catania.

Il Catania vince la sesta partita consecutiva in campionato, stavolta di misura, sul campo di Cercola contro la Mariglianese. Sfida molto intensa in terra campana. Il giovane Vitale mette in fondo al sacco la rete del momentaneo vantaggio rossazzurro, pari immediato di Mendigutxia e marcatura decisiva di De Luca su calcio di rigore nella ripresa. Grande prestazione di Sarno, autore dell'assist dell'1-0 e di diverse giocate importanti in attacco. Etnei ancora a punteggio pieno nel Girone I, un successo meritato e sofferto contro un gruppo giovane e motivato. 

I padroni di casa alternano il 4-4-2 con il 4-2-3-1 cercando di fare filtro a centrocampo e creare una diga capace di difendersi bene dalle sfuriate avversarie. Mister Giovanni Ferraro non cambia invece lo schieramento tattico iniziale ma propone Sarno dal 1' nel tridente d'attacco, De Luca parte quindi dalla panchina. Lunghe fasi di studio dopo il fischio iniziale del match, col Catania che punta a tenere il pallino del gioco e la Mariglianese che prova a ripartire. Di occasioni vere non ce ne sono, solo qualche tiro di alleggerimento in particolare con Lodi. Al 14' Bethers viene ammonito per un presunto fallo di mano fuori area dopo un'uscita un po' avventata. Sulla conseguente punizione nulla di fatto. Il rischio corso scuote i siciliani che cercano di sviluppare gioco sugli esterni: qualche pallone in mezzo mette in ambasce la difesa avversaria che riesce comunque a spazzare. I rossazzurri non riescono a giocare in maniera precisa, al 25' Lodi ci prova di piatto trovando la risposta dell'estremo difensore campano, Lesta. Bella azione manovrata del Catania al 28': uno-due sulla corsia di destra tra Rizzo e Sarno, palla a Lodi che tira ancora dal limite dell'area di rigore ma la mira è completamente sbagliata. Al 40' squillo dei padroni di casa: colpo di testa di Mendigutxia che viene respinto. Al 43' il Catania passa in vantaggio con Vitale che segna da due passi inserendosi benissimo sul pallone lanciato da Sarno sulla trequarti. In pieno recupero di primo tempo, al 46', si materializza l'inatteso pareggio della Mariglianese con una palla messa in mezzo dalla destra che trova il colpo di testa di Mendigutxia lasciato colpevolmente solo dai difensori catanesi.

Ad inizio ripresa le due squadre continuano a fronteggiarsi a viso aperto con gli ospiti più propositivi e i ragazzi di mister Senigagliesi attenti e pronti a ripartire. Il Catania prova anche con i piazzati a cambiare l'inerzia dell'incontro, manca il guizzo giusto per tornare in vantaggio. Al 53' Giovanni Ferraro decide allora di intervenire mandando in campo De Luca per Lodi, cambiando anche modulo, passando al 4-2-3-1. La Mariglianese si trova invece costretta a richiamare in panchina Mendigutxia per infortunio, al suo posto Di Dato. Al 56' viene decretato un calcio di rigore per il Catania: fallo di Palumbo su Rapisarda e tiro dal dischetto realizzato con freddezza dal subentrato De Luca per il nuovo vantaggio etneo. Reazione avversaria che si limita a qualche lancio senza costrutto. Al 62' nuovo cambio tra le fila rossazzurre: Bani in campo, fuori Sarno e ripristinato il 4-3-3. Quattro minuti più tardi il Catania chiede un altro calcio di rigore con Bani che reclama un fallo subito da un difensore dentro l'area, ma per il direttore di gara non c'è nulla e pertanto si prosegue. La partita si trascina via con gli etnei che vanno in controllo e tentano qualche sortita offensiva, troppo timida invece la reazione della Mariglianese che non riesce a trovare il giusto pertugio per provare ad impensierire Bethers e trovare nuovamente il pari. Al 79' altri cambi da entrambe le parti: nel Catania spazio per Boccia al posto dell'ammonito Forchignone, mentre i padroni di casa giocano la carta Vincenzo Esposito per Giordano e, successivamente, Reymond per Maidana. Nel finale non succede nulla di eclatante e dopo 4' di recupero arriva il triplice fischio che chiude la contesa: il Catania vince di misura per 2-1.

MARIGLIANESE-CATANIA 1-2 46' Mendigutxia; 43' Vitale, 57' De Luca

MARIGLIANESE (4-2-3-1): Lesta 6; Giordano 6 (dal 79' V. Esposito 6), Tosolini 6, Monteleone 5.5, Ciaravolo 6; Petruccelli 5.5, Palumbo 5.5; Massaro 6, Maidana 6, Costa 5.5; Mendigutxia 6.5 (dal 53' Di Dato 6). A disposizione: Mariano, U. Esposito, Tiberio, Reymond, Aruta, Ferraro, Fiorillo. Allenatore: Senigagliesi 6.

CATANIA (4-3-3): Bethers 6; Rapisarda 6, Lorenzini 6, Somma 6, Castellini 6; Rizzo 5.5, Lodi 6 (dal 53' De Luca 6,5), Vitale 7; Sarno 7 (dal 62' Bani 6), Sarao 5.5, Forchignone 6 (dal 79' Boccia 6).
A disposizione: Bollati, Groaz, Lubishtani, Ferrara, Buffa, Giovinco. Allenatore: Ferraro 6.5.
ARBITRO: Silvia Gasperotti (Rovereto)
Assistenti: Giovanni Boato (Padova) e Marco Roncari (Vicenza)
Ammoniti: Bethers, Rapisarda, Somma, Forchignone, Ciaravolo, Petruccelli
Note: 
Recupero 1'-4' Angoli 2-4

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Catania ok di rigore sulla Mariglianese: Vitale e De Luca segnano per il 2-1 finale

CataniaToday è in caricamento