rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Catania SSD / Ragalna

Serie D, Lodi carica il Catania: "Promozione unica cosa che ci interessa"

L'esperto regista rossazzurro, Francesco Lodi, ha parlato ai microfoni della stampa ieri a Ragalna dopo un'intensa seduta di allenamento. Il centrocampista ha caricato l'ambiente in vista delle prossime partite

Il Catania lavora a testa bassa per tornare subito alla vittoria nella prossima sfida che opporrà ai rossazzurri il Canicattì. L'obiettivo è quello di trasformare la "rabbia" successiva al pareggio esterno di Cittanova in furore agonistico e, conseguentemente, in una grande prestazione davanti al proprio pubblico al "Massimino". Francesco Lodi, esperto regista della compagine etnea, ha parlato della scorsa gara e della situazione della squadra a seguito della seduta di allenamento di ieri a Ragalna.

"Cosa non ha funzionato a Cittanova? La partita tutto sommato è stata anche approcciata bene - ha esordito Lodi -. Forse siamo stati un pochino troppo lenti nel far circolare la palla su un campo piccolo. Bisogna essere molto veloci e rapidi nell'andare da una parte all'altra. Questo non è stato fatto e ciò ha facilitato le loro uscite nella fase difensiva. Però abbiamo visto gli sbagli, sono stati commessi anche tanti errori tecnici. Da domenica prossima non deve più accadere. Un risultato negativo tra virgolette, uno 0-0, non può far passare un messaggio negativo. La squadra ha sempre fatto bene e continua a fare bene durante la settimana. E anche oggi siamo andati forte, come sempre.

Noi sappiamo quello che vogliamo e il nostro obiettivo. Non ci possiamo fermare o soffermare dopo qualche giudizio non positivo. Non ci interessano i record ma solo che il Catania vada nei professionisti. Noi siamo stati scelti per questo obiettivo e dobbiamo raggiungerlo. Poi che sia un punto di vantaggio, 15 o 3 non fa testo. Noi dopo la partita eravamo amareggiati per il risultato perché andiamo in campo sempre per vincere. Non siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Siamo tornati ieri, ci siamo detti che è stata accantonata la partita di domenica e bisogna prepararci all'altra. Giusto comunque analizzarla fino a mercoledì, ora pensiamo alla prossima che è importante, in casa e con il nostro pubblico che ci spinge. Dobbiamo cercare di raccogliere i 3 punti e poi prepararci alla successiva.

Avversario di domenica? Dovremo essere bravi a trovare il guizzo giusto e lo spazio per risolvere la partita. Il mister ci ha detto in cosa migliorare quando giochiamo contro le squadre chiuse e in un campo piccolo. Bisogna essere più bravi a far girare la palla velocemente, alzarsi un po' con i centrocampisti, accompagnare gli attaccanti. Sono tutte nozioni che la domenica possono essere importanti in una partita.

La festa per il compleanno di Pelligra è stata un momento molto importante perché il presidente ha detto delle parole bellissime come che siamo una famiglia, si sente di avere un'altra famiglia. Per noi è stato un momento molto importante e toccante perché abbiamo visto la felicità nel presidente di stare con una creature che ha ideato da zero - chiosa il regista -. E noi cercheremo insieme a tutti di dargli la soddisfazione che si merita".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Lodi carica il Catania: "Promozione unica cosa che ci interessa"

CataniaToday è in caricamento