Calciomercato Catania: è arrivato Sergio Gontàn Gallardo detto Keko

Movimenti di mercato per il Calcio Catania, che fa sapere tramite una nota stampa di aver acquisito a titolo definitivo il calciatore Sergio Gontàn Gallardo detto Keko

Sergio Gontàn Gallardo detto "Keko"

Movimenti di mercato per il Calcio Catania, che fa sapere tramite una nota stampa di aver acquisito a titolo definitivo il calciatore Sergio Gontàn Gallardo detto "Keko". Il nuovo attaccante rossoazzurro è nato a Madrid il 27 dicembre 1991, parte della  nazionale spagnolo nelle selezioni giovanili under 16, under 17 (Campione d'Europa nel 2008, in Turchia), under 18 ed under 19 (vicecampione d'Europa nel 2010 in Francia).

"Keko", che in carriera ha indossato le maglie di Atletico Madrid, Real Valladolid, Cartagena e Girona, ha sottoscritto un contratto triennale, legandosi al Catania fino al 30 giugno 2014, con opzione di rinnovo concordata per ulteriore anni due.

Intanto, sul fronte Mouche si attendono novità entro domani, giorno nel quale la seconda punta del Boca volerà verso la Spagna per raggiungere il collettivo Xeneize, dirigenza compresa, per discutere delle eventuali offerte ricevute in Italia. Il Catania sembra avere la precedenza rispetto a Udinese e Novara, dato che lo stesso calciatore vorrebbe approdare in rossoazzurro alla luce dei numerosi connazionali che riabbraccerebbe. Al momento nessuna conferma sull'interesse etneo per il centrocampista Yebda, così come non giungono buone nuove per quanto riguarda i due baresi Almiron e Alvarez.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento