Calciomercato: Nico Lopez da giustiziere a "puntero" etneo?

Il Catania è sempre alla ricerca di un attaccante: nelle ultime ore sono salite le quotazioni del romanista Nicolas Lopez, autore del gol del 2-2 nella gara di domenica proprio fra capitolini e rossoazzurri

Da giustiziere a 'puntero' rossoazzurro: potrebbe essere questa la curiosa parabola di Nicolas Lopez, attaccante 18enne della Roma. Il giovanissimo bomber uruguaiano, infatti, dopo aver siglato nel finale della gara di domenica sera il bellissimo gol del 2-2 che ha permesso ai capitolini di raggiungere i rossoazzurri, potrebbe arrivare proprio in Sicilia.

A confermare l'eventualità dell'approdo del 'conejo'(soprannome di Lopez) alle pendici dell'Etna è il suo procuratore Oscar Betancourt che ieri ai microfoni di Itasportpress ha dichiarato: "Il futuro di Nicolas? Dipende solo dalla Roma e dalla decisione che prenderanno i dirigenti giallorossi. In questi giorni sapremo se la Roma vuole puntare sul ragazzo o se intende trovargli una sistemazione temporanea. La destinazione più probabile? Il Catania è molto interessato al ragazzo. Gli etnei sono in pole ma occhio al Siena. La prima telefonata per Nico Lopez ci è arrivata da Torre del Grifo e adesso i dirigenti etnei stanno discutendo con quelli della Roma. Se Lopez non avrà la piena fiducia di Zeman, è molto probabile che giochi in prestito per l'intera stagione al Catania".

Parole chiarissime, quindi, anche se gli attuali sviluppi di mercato, sulla carta, non favorirebbero un trasferimento del giovane talento sudamericano: la partenza di Bojan Krkic verso il Milan e la pressochè certa cessione di Borriello da parte della Roma, infatti, hanno limato di parecchio la consistenza numerica in attacco del club giallorosso, motivo per il quale Lopez potrebbe anche restare nella capitale considerando, inoltre, che Zeman ha sempre apprezzato i giovani talentuosi e con grande personalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento