menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania-Akragas, le pagelle: Di Grazia devastante, Bastrini propositivo

Grande partita del giovane cresciuto nel vivaio rossazzurro, sostituito anzitempo da Rigoli. Il difensore etneo bravo a calarsi invece nel ruolo di terzino. Paolucci non punge a dovere, mentre Piscitella si divora una palla-gol ghiottissima

Ecco le pagelle di Catania-Akragas. Beffa finale per gli uomini di Rigoli. Zanini gela il "Massimino" all'ultimo respiro. Finisce 0-1.

Catania (4-3-3) Pisseri 6, Parisi 6, Drausio 6,5, Bergamelli 6, Bastrini 6,5, Biagianti 6,5, Scoppa 6, Fornito 6,5 ( 78′ Piscitella 5), Di Grazia 7 ( 65′ Russotto 6), Paolucci 5,5, Calil 5,5 ( 82′ Anastasi s.v.)

Akragas: Pane, Scrugli, Carrillo, Marino, Russo ( 58′ Coppola), Carrotta, Pezzella, Zanini, Gomez, Cocuzza ( 78′ Longo), Salandria

MiglioriToday. Di Grazia. Partita superlativa quella dell'ex Akragas cresciuto nel vivaio rossazzurro. Nel primo tempo riesce sempre a sfondare sull'out di destra, creando pericoli e apprensione alla retroguardia ospite. Nella ripresa è sfortunato quando il suo destro fa tremare la traversa della porta difesa da Pane. Non si capisce perchè Rigoli lo tolga anzitempo dal campo. Guizzante

Bastrini. Gioca in una posizione non sua, ovvero quella di terzino sinistro. Nonostante questo cresce nel corso dei 90 minuti, soprattutto nel secondo tempo, quando accompagna con insistenza la manovra del Catania.

Drausio. Dopo alcune prestazioni incolore, oggi guida alla perfezione il pacchetto arretrato, coadiuvato dal più esperto Bergamelli. Nella ripartenza finale dell'Akragas è esente da colpe come i compagni, con la squadra etnea tutta riversata in avanti alla ricerca del vantaggio.

PeggioriToday. Piscitella. Entra per provare a sbloccare il risultato, ma ha il demerito di calciare a lato una palla-gol ghiottissima. Un errore importante che pesa nel risultato finale.

Paolucci. Il Catania segna una volta e il gol di Calil è regolare, non però per la terna arbitrale che decide di strozzare la gioia del "Massimino", decretando l'annullamento della rete. Anche in quella occasione però Paolucci avrebbe potuto finalizzare prima della conseguente ribattuta di Pane, seguita dal tap-in di Calil. Una delle tante occasioni dove il numero 9 non si è dimostrato abbastanza cattivo sotto porta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Cura della persona

Cosmetici: come individuare gli ingredienti pericolosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento