Catania Beach Soccer dice addio all'Euro Winners Cup

La Domusbet Catania dice addio alla qualificazione collezionando due sconfitte su tre gare nel girone H. Fatale il ko nella penultima gara disputata contro Viareggio

Catania Beach Soccer dice addio all'Euro Winners Cup. Non basta una vittoria su tre gare nel girone h per conquistare la qualificazione. Fatale il secondo ko, quello contro Viareggio. Una sconfitta digerita male e che ha spinto il presidente Giuseppe Bosco ad alcune dichiarazioni forti  dopo la rabbia e la delusione per la mancata qualificazione.

“Non accetto dai miei giocatori gare come quella di ieri - ha chiosato il presidente Giuseppe Bosco al termine del match contro il Viareggio - abulici, disattenti, quasi come se stare in campo fosse non un privilegio ma un peso. Soprattutto dopo la grande partita disputata contro il Kristall, dove abbiamo tenuto testa e sfiorato la vittoria contro una delle formazioni più forti al mondo. Ieri, è stato tutto il contrario di tutto e non abbiamo fatto nulla per portare a casa la vittoria e questo non lo accetto”

“Siamo stanchi, adesso basta e non permetto a nessun giocatore di non onorare la maglia con prestazioni del genere. Siamo una società, che anche quest’anno, ha consegnato allo staff tecnico e giocatori tutto, senza lesinare spese o far mancare nulla. Oggi la Domusbet Catania non è più solo una squadra di beach soccer ed i giocatori devono comprendere che quando scendono in campo, indossando quella maglia che trasuda storia, rappresentando un’intera città”

“Mi vergogna profondamente questo atteggiamento mostrato dalla mia squadra e chiediamo scusa ai nostri appassionati e tifosi. Abbiamo preso decisioni importanti come societa’ e ci riserviamo di prenderne altre. Pretendiamo il massimo impegno da loro in vista delle imminenti competizioni che  caratterizzeranno la nostra stagione e che vogliamo provare a vincere. Esigo una squadra arrabbiata, di carattere perché abbiamo giocatori di primo livello assoluto, e che deve sputare l’anima in campo e giocare fino all’ultima stilla di sudore, come fa la nostra società in maniera capillare dodici mesi l’anno”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento