Il Catania rialza la testa e continua la sua marcia, battuto il Bisceglie

Il Catania riscatta le due sconfitte rimediate nelle ultime gare e dopo l'infortunio di Blondett nei minuti iniziali passa al 4-3-3 con l'ingresso di Di Grazia. Sono ben 4 le reti siglate nella giornata odierna: un biglietto da visita importante in vista del doppio impegno ravvicinato contro Paganese e Catanzaro

Il Catania continua la sua marcia e riscatta le due sconfitte rimediate nelle ultime gare. Battuto il Bisceglie per 4-1. Una gara in cui Lucarelli trova risposte importanti, tra tutte quella ricevuta da Di Grazia, subentrato allo sfortunato Blondett, ko dopo 4 minuti. Il numero 23 permette di cambiare modulo, passando al 4-3-3, aumentando così la pericolosità in zona gol. 

LE PAGELLE

IL CATANIA RIALZA LA TESTA. Lucarelli sceglie inizialmente ancora una volta il 3-5-2 con l’esordio dal primo minuto di Blondett. L’avventura in rossazzurro del numero 16 inizia però nel più sfortunato dei modi: al minuto 4, stesso minuto del vantaggio del Catania firmato da Curiale, il difensore è costretto infatti a lasciare il campo per un problema muscolare. 

Il tecnico degli etnei getta nella mischia Di Grazia e passa al 4-3-3, modulo tanto vociferato nel corso della settimana e alla vigilia. Il numero 23 risponde subito presente e dopo 3 minuti lascia il segno con un destro chirugico che batte Crispino: 2-0 e “Massimino” in visibilio. Il Bisceglie ci mette invece ben 25 minuti prima di affacciarsi dalle parti di Pisseri in maniera pericolosa. Un predominio territoriale quello del Catania che continua per tutti i 45 minuti. Lucarelli dalla panchina si sbraccia ed è bravo a tenere alta la concentrazione, evitando così cali di tensione da parte dei suoi uomini.

I frutti del 4-3-3 iniziano a vedersi soprattutto sulla fascia sinistra dove l’asse Di Grazia-Marchese è molto ispirato. Da loro nasce la combinazione vincente che porta al cross del numero 15 e alla zampata vincente ancora una volta di Curiale che sigla così il 3-0 prima dello scadere del primo tempo.

Una partita che sembra in "ghiaccio", ma gli ospiti con una reazione di orgoglio provano a riaprirla e trovano il 3-1 siglato da Jovanovic. Un calo di tensione degli etnei che non conpromette comunque l'andamento della gara. Lucarelli getta nella mischia Aya per Mazzarani nei minuti finali e fa rifiatare un esausto Marchese, rilevato da Djordjevic. Gli ospiti provano gli ultimi sussulti e Pisseri deve intervenire al minuto 81 e bloccare la sfera. Il colpo del definitivo ko lo mette a segno Russotto sfruttando l'assist da destra di Semenzato.

La passerella finale è tutta per Di Grazia e Bogdan, al loro posto entrano per mettere minuti nelle gambe Rossetti e Lovric, pedine che potranno essere importanti più avanti.
 

TABELLINO CATANIA-BISCEGLIE 4-1 (Curiale 3’-36', Di Grazia 7’, Russotto 82'; Jovanovic 63')

Catania 3-5-2: Pisseri, Blondett (4’ Di Grazia; Rossetti 84'), Tedeschi, Bogdan (Lovric 84'), Semenzato, Caccetta, Biagianti, Mazzarani (Aya 77'), Marchese (Djordjevic 77'), Russotto, Curiale

Bisceglie 3-4-3: Crispino, Delvino (Markic 61'), Petta, Jurkic, Risolo, Boljat (Toskic 46'), Lugo Martinez, Raucci, Azzi, Jovanovic (Gabrielloni 61'), Montinaro
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento