Assalto finale del Catania, ma è troppo tardi: pareggio amaro

Un primo tempo anonimo dei rossazzurri, che alzano la testa solo dopo aver subito il gol di Vecino. Il risultato finale di 1-1 alimenta poco le speranze di salvezza. Anche la fortuna non sorride alla squadra, con i legni colpiti da Biraghi e Rolin nel finale

Tardi, troppo tardi. Il Catania si sveglia dopo aver subito il gol di Vecino. Il pareggio finale, sulla falsa riga di quello conquistato contro il Livorno, lascia l'amaro in bocca nonostante sia arrivato in rimonta. Una squadra che fatica a vincere quella rossazzurra, in grado di conquistare i 3 punti soltanto nella parentesi contro la Lazio. Ora le partite a disposizione sono sempre meno, mentre i punti da conquistare immutati. Serve l'impresa a Sassuolo, ma serve soprattutto una squadra che riesca a creare palle-gol dal primo minuto. Non solo in occasioni sporadiche.

LE PAGELLE

PRIMO TEMPO ANONIMO. Un Catania bloccato quello che scende in campo nel primo tempo. Troppa pressione per l'importanza del risultato? O magari poche idee di gioco? L'unica occasione importante nasce infatti da calcio piazzato, con Avramov reattivo sul sinistro di Lodi. Il resto lo fanno le rispettive difese, poco impegnate nel complesso e attente a sventare i potenziali pericoli creati dagli avversari.

DOPO IL GOL UN ALTRO CATANIA. E' una squadra che esce dal guscio troppo tardi quella rossazzurra. Dopo il vantaggio di Vecino, come già successo contro il Livorno, i rossazzurri iniziano una nuova partita. Il gol di Bergessio, il palo di Biraghi e la traversa di Rolin ne sono la testimonianza. Perchè così tardi? Merito dei cambi o demerito per un approccio troppo blando? Poche poi le occasioni da gol, con un Catania che solo da calcio piazzato riesce ad essere pericoloso. E' vero che nel finale manca anche un pizzico di fortuna, ma la fortuna si crea giocando con incisività per novanta minuti. Ora serve l'impresa a Sassuolo, magari giocando sulla falsa riga degli ultimi 15 minuti. La speranza, infatti, è proprio l'ultima a morire.

TABELLINO CATANIA-CAGLIARI 1-1 (Vecino, Bergessio)

Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Rolin, Spolli, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Barrientos (58' Fedato), Bergessio, Keko (58' Leto).

Cagliari (4-4-2): Avramov; F. Pisano, Astori, Rossettini, Avelar, Dessena, Conti, Vecino, Ekdal (69' Cossu); Nenè (83' Perico), Sau (74' S. Eriksson).

Ammoniti: Keko, Barrientos, Bergessio, Avelar, Astori, Avramov

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Espulsi: Avelar

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento